L'arrivo di Maria De Filippi sul palco del teatro Ariston per il Festival di Sanremo 2017 sembra praticamente cosa fatta. Dopo due anni di corteggiamento Carlo Conti è riuscito a portare la regina della tv per la seconda volta sul palco della kermesse canora più nota d'Italia, stando almeno alle voci che dovrebbero essere confermate nella conferenza stampa dell'11 gennaio. Sarà la seconda volta perché la De Filippi all'Ariston c'era già stata, come co-conduttrice per una sera insieme  a Paolo Bonolis, nel 2009.

Quello di Conti sarebbe un colpaccio e il cast perfetto prima di un arrivederci (l'anno prossimo dovrebbe tornare proprio Bonolis a condurre Sanremo). Lo pensa anche Pippo Baudo, signore assoluto dei Festival di Sanremo con più conduzioni all'attivo di chiunque altro, che in un'intervista a La Repubblica ha riassunto in poche parole la portata degli sforzi che Conti compie da tempo per portare Maria De Filippi a Sanremo. Un risultato che non significa solo il pieno di ascolti pressoché assicurato per questa edizione, ma anche una visione a lungo termine che crea di fatto un asse tra tv pubblica e privata per eventi Mediaset di pari valore

Carlo ha fatto una scelta intelligente. E' al suo terzo Festival, doveva proporre qualcosa di forte. Maria ha un pubblico fedele, che la segue qualunque cosa faccia. I suoi spettatori, sommati a quelli di Carlo, formano l'intera platea televisiva. La loro sarà una co-conduzione vera. Maria è una leader, non la showgirl che balla, non si presenterà con la farfallina stile Belen. A meno che non voglia stupirci anche sotto questo punto di vista

La notizia di Maria De Filippi a Sanremo 2017 è stata completata da un'altra indiscrezione delle ultime ore che farebbe capire come l'intenzione di Conti per il suo terzo Sanremo sia davvero accontentare tutti e non lasciare a bocca asciutta alcuna fascia di pubblico. Maurizio Crozza sarebbe infatti il nome a completamente di una triade pressoché infallibile, almeno sulla carta.