Salvatore Ronghi, capolista al Senato in Campania per Grande Sud, alimenta il fuoco delle polemiche sulla prima puntata della nuova serie, prodotta da Taodue e andata in onda ieri sera su Canale 5, Il clan dei camorristi. Le parole sono simili a quelle già aspre ascoltate su Gomorra 2, anche se in questo caso siamo di fronte ad una fiction ampiamente romanzata (come ci ha raccontato uno dei protagonisti, Gianfranco Gallo, ai nostri microfoni), questo pericoloso trend è un oltraggio continuo, per Ronghi

La nuova serie ‘Il clan dei camorristi' e' l'ennesimo vergognoso ed offensivo oltraggio a Napoli e alla Campania. Ancora una volta le emittenti televisive nazionali trasmettono un'immagine del nostro territorio fatta di camorra e di violenza, mentre tutto il positivo del nostro Sud viene considerato un dettaglio irrilevante

Sono stati annunciati provvedimenti da parte del capolista al Senato, affinché i network televisivi nazionali si impegnino a dare un'immagine e un messaggio che valorizzi le risorse della Campania, servizio pubblico compreso che in primavera trasmetterà la Scampia del campione di Judo Pino Maddaloni, con protagonista Beppe Fiorello.