Paolo Limiti è morto a 77 anni nella sua casa milanese, in via Melchiorre Gioia. Da un anno lottava contro un tumore che l’aveva colpito improvvisamente l’estate scorsa ad Alassio. A darne l'annuncio è stato su Twitter Nicola Carraro, produttore cinematografico e marito di Mara Venier. Subito dopo, la stessa conduttrice ha postato una sua foto con Limiti su Instagram, nella quale si scambiano un bacio, e ha scritto: "Ciao Paolo… Quanto bene ci siamo voluti… Quanto ci mancherai".

Nato a Milano da un padre che lavorava alla Pirelli e una mamma siciliana, debuttò come paroliere di canzoni e collaborò con Mina (per la quale scrisse brani di enorme successo come Bugiardo e incosciente, La voce del silenzio, Sacumdì Sacumdà, Ballata d'autunno, Un'ombra ed Eccomi). Nel 1968 entrò alla Rai grazie a un'intuizione di Luciano Rispoli (altro volto tv da poco scomparso) come autore musicale e televisivo, collaborando con enormi riconoscimenti al Rischiatutto di Mike Bongiorno. Il picco della sua carriera arrivò però solo tra il 1996 e il 2004, quando gli fu affidata la conduzione del programma pomeridiano "Ci vediamo in tv, ieri, oggi e domani", prima su Rai2 e poi su Rai1, che si innestava nel genere ‘amarcord' e omaggiava ogni giorno i grandi personaggi della tv e di Hollywood.

Le ultime apparizioni di Limiti in tv erano state nel 2010 su Rai2 per Minissima, tributo alla ‘tigre di Cremona', e nel 2012 con "E state in tv con noi' su Rai 1 e per una rubrica su La 7 all'interno di un programma di Cristina Parodi. Nel 2013 ha ideato il "Premio Etta Limiti", concorso per voci liriche che nel 2014 è stato trasmesso su Raidue e su Raiworld, ottenendo l'ennesimo riscontro positivo da parte del pubblico. Nel 2014 gli è stato conferito presso la Camera dei Deputati il Premio America della Fondazione Italia USA, per la quale dal 2015 è divenuto responsabile per i progetti artistici.

Poi l'atroce notizia: l'estate scorsa, mentre era ad Alassio, aveva scoperto improvvisamente di avere un tumore. Paolo Limiti, storico volto televisivo che è stato padrone di casa in Rai e ‘amico' inseparabile della tenera cagnetta Floradora, é stato anche protagonista di molte copertine patinate per il matrimonio con Justine Mattera e la successiva separazione.

Ed è stata proprio Justine Mattera a pubblicare una delle prime foto commemorative su Instagram alle prime ore di questa mattina, con un messaggio intriso di gratitudine e tristezza: "Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Love you".

A post shared by Justine Mattera (@justineelizabethmattera) on