Morgan, nella conferenza stampa di Amici 2017, vuota il sacco e rivela di essere tornato a fare il giudice di un talent show per soldi. Lo dice forte e chiaro, motivando senza peli sulla lingua ciò che attualmente lo tiene impegnato tutta la settimana nella nota scuola di Maria De Filippi e il sabato per lo show serale

Perché faccio televisione? Perché Amici parla di musica e poi perché ho bisogno di denaro per estinguere i miei debiti che ho accumulato a causa dei miei commercialisti che, per quindici anni, non hanno mai pagato le tasse.

La questione è atavica. Risale infatti già ai tempi di X Factor, quando proprio il noto giurato dichiarò di non essere stato pagato da Sky, definendo la nota società televisiva ‘la tomba della creatività'. Di tutta risposta Sky replicò con una nota dura, nella quale specificava che Morgan fosse stato liquidato regolarmente, ma che tale compenso era stato ‘sottoposto a pignoramento da parte di Equitalia Nord Spa per il soddisfacimento di un credito di oltre 300.000 euro vantato dalla società di riscossione nei confronti dell’artista". Quest'ultimo chiuse la diatriba con un messaggio ancora più amaro su Facebook, nel quale usò il termine ‘mobbing'

Possono costruire una mia immagine pubblica deviata e sgradevole, possono rovinarmi la reputazione quanto vogliono e lo fanno e continuano, si chiama mobbing. Quello che conta è che la realtà e le tracce concrete del mio lavoro sono sufficienti per smontare qualsiasi tentativo di discredito.

La stima per Maria De Filippi: "È una psicologa ed è la regina del talent"

Il programma di Maria De Filippi, Morgan dixit, resta il migliore che c'è su piazza.

È uno dei pochi programmi intelligenti della tv. Una specie di talk show con Maria De Filippi che ne è la regina. Maria è una psicologa che cerca di risolvere i problemi delle persone attraverso la parola. Io cerco di essere il più trasparente possibile, nel bene e nel male. Lo so ho pagato caro la mia trasparenza.

Il riferimento è a quella famosa intervista che ha rilasciato sulla tossicodipendenza che gli costò la partecipazione al Festival di Sanremo

Da quel momento non sono più credibile, non ho più fatto un disco e mi hanno tolto le mie figlie. La mia vita si divide in due, prima e dopo quell'intervista. Ora devo gridare per farmi ascoltare.

Morgan contro il pubblico.

Il direttore artistico della squadra bianca non è stato scelto da Maria De Filippi solo per le sue competenze, che sono indiscusse, ma soprattutto per il personaggio che rappresenta. Le sue decisioni e le sue esternazioni generano sempre dibattito, soprattutto con il pubblico di Amici. In un'anteprima della terza puntata, pubblicata dalla pagina ufficiale Facebook di Amici, vediamo che il direttore artistico se la prende con il pubblico.

Il problema di base lo dimostra veramente questo pubblico. Sono lì che gridano come dei bimbiminchia e le loro voci non si sentono davvero come si sentono in studio. Perché se foste lì capireste che c'è questa cosa tipo Colosseo, Allora io non è che non rispetto il pubblico, anzi, io chiedo al pubblico di concentrarsi un pochino così capiscono anche loro quello che stiamo facendo, invece di stare lì a fare cagnara. Mi sono cadute proprio le braccia e lì capisci che non mi interessa di essere in televisione, non me ne frega proprio niente. Sono uno trasparente, nel bene e nel male.