Mediaset sta preparando una piattaforma per web gratuita con pubblicità che conterrà diversi programmi ampliati, realizzando veri e propri con ‘prequel' e ‘sequel', rispetto alla normale programmazione televisiva. È un progetto presentato nell'ambito delle linee guida fino al 2020 del management di Mediaset agli investitori nella sede Banca IMI a Milano. Una piattaforma che partirà entro il prossimo anno per intercettare la ‘total audience' che l'Auditel sta mettendo a punto. Una nuova misurazione che valuterà la visione dei programmi tv su tutti i dispositivi messi a disposizioni. Stando agli obiettivi prefissati da Mediaset, la presentazione sarebbe risultata convincente per la maggior parte dei rappresentanti convocati. Si prevede un aumento totale dell'audicence tra il 4 e l'8%. Il mercato, come vedremo, la pensa diversamente.

Mediaset-Vivendi e Netflix: lo scenario.

Ne ha ben scritto Luca Spoldi ieri, su Fanpage.it, che tra "i due litiganti, Netflix gode". Mediaset ha perso colpi in borsa dopo le linee guida, senza convincere il mercato. Per Netflix, viceversa, i risultati sono di gran lunga superiori alle attese e il futuro del settore tv appare segnato. La piattaforma di Reed Hastings, in concorrenza con tutto lo scenario, festeggia i primi 10 anni di attività con ricavi per 2.47 miliardi nell'ultimo trimestre e un utile di 67 milioni di dollari. Gli iscritti sono aumentati di 5.12 milioni nel mondo e di 1.93 milioni negli Usa, per un totale di 93.8 milioni di iscritti.

http://www.fanpage.it/