Massimo Giletti lascerà la Rai, adesso non sembrano esserci più dubbi. Dopo settimane di incertezze espresse dal conduttore del L'Arena, l'ufficialità del suo addio all'azienda di servizio pubblico è giunta con una dichiarazione del Direttore Generale Mario Orfeo che, durante la riunione del consiglio di amministrazione, ha spiegato come da Giletti non sia arrivata alcuna risposta alla proposta dell'azienda

Giletti non ci ha fatto sapere più nulla. Quindi, per quanto ci riguarda, la proposta è scaduta

Dove condurrà Massimo Giletti?

Il futuro del conduttore, dunque, è lontano dall'azienda nella quale è cresicuto professionalmente e che ha scalato, fino a diventare uno dei volti di punta di Rai1. Resta da capire quale sarà la sua destinazione, se sponda La7 o sponda Mediaset che, vista la sua platea generalista, sembano essere le aziende più adatte alle caratteristiche di Giletti.

L'offerta Rai rifiutata da Giletti.

Da parte dell'azienda, questo va detto, c'è stato un comportamento piuttosto ambiguo. Pochi giorni prima della presentazione dei palinsesti, la dirigenza faceva sapere di aver cancellato dalla programmazione della prossima stagione L'Arena, uno degli spazi di maggior successo di Rai1 in termini di ascolti e tra i più longevi, andando in onda da più di 10 anni. Una cancellazione che aveva suscitato non poche polemiche, provenienti dal mondo della politica e da molti colleghi e amici di Giletti. Altrettanto curiosa e inattesa l'offerta fatta dalla Rai al conduttore, con la proposta di occuparsi del sabato sera (arduo compito, vista la concorrenza pressoché imbattibile di Maria De Filippi su Canale 5) e di avere a disposizione spazi in seconda serata per reportage giornalistici all'estero. Proposta che il DG Orfeo sperava Giletti accettasse, cosa che a quanto pare non è accaduta, e sulla quale la Rai non ha mostrato alcuna elasticità. Il finale di ieri, in un certo senso, sembrava già scritto.