Massimo Giletti sarebbe pronto a lasciare la Rai per Canale 5. È clamorosa l'indiscrezione-anticipazione fornita da Oggi.it che ha rivelato che ormai siamo ai dettagli per il passaggio di uno dei conduttori più popolari del servizio pubblico a Mediaset. La firma del nuovo contratto è sempre più vicina secondo la redazione online del settimanale che sarebbe entrata in possesso di importanti informazioni circa un incontro avvenuto all'Hotel de Russie di Roma tra il conduttore e il direttore delle risorse artistiche di Mediaset, Giorgio Restelli, e il direttore generale dei contenuti di Mediaset, Alessandro Salem.

Stando a quanto è in grado di anticipare la redazione di Oggi.it, nell'incontro si sarebbero definiti i dettagli di un passaggio clamoroso di Giletti da Rai a Mediaset. D'altronde sono diversi anni che Canale 5 cerca di portare Massimo Giletti dalla sua parte e questo sembrerebbe il momento buono. Perché? Dietro il passaggio ci sarebbe una rottura ormai insanabile tra il giornalista e l'azienda pubblica, soprattutto adesso che sono cambiate tante cose ai piani alti. L'arrivo di Monica Maggioni alla presidenza e di Antonio Campo Dall'Orto alla direzione generale della rete porterebbe direttamente ad una scissione che, in queste ore, è favorita anche dal benestare di Maria De Filippi, da sempre in ottimi rapporti con Giletti.

Massimo Giletti e Sanremo: un sogno spezzato.

Ma quale sarebbe il motivo della rottura? Non è un mistero che il sogno di Massimo Giletti è sempre stato quello di condurre un giorno il Festival di Sanremo, una kermesse che lui avrebbe condotto "senza bellone ma con persone parlanti" . Dichiarazioni forti che stonano in un ambiente allineato e compatto. E allora chissà che non siano partite proprio da qui le prime incomprensioni, nate per un desiderio inespresso, un sogno spezzato.

Massimo Giletti potrebbe passare a Mediaset dalla prossima stagione ma esiste anche una seconda possibilità, ovvero quella di allungare la permanenza in Rai ancora per un altro anno. Una sorta di "parcheggio", scrive Oggi. È una opzione che nessuno gradirebbe in quanto potrebbe mettere il conduttore nelle condizioni di vivere una stagione da separato in casa.