Sembra essere scoppiata una piccola "faida" su Raiuno, nell'ambito della divisione degli spazi domenicali. Basta pensare alla battuta stizzita di Massimo Giletti alla fine del suo programma "L'Arena", che ogni domenica va in onda alle 14, per poi lasciare spazio a "Domenica In" di Pippo Baudo. La puntata del 23 ottobre si è chiusa con un'intervista a Giorgia Meloni, tornata al lavoro un mese dopo la nascita della figlia Ginevra. Il colloquio con la rappresentante di Fratelli d'Italia si è però probabilmente dilungato più del previsto, tanto che il conduttore ha avuto improvvisamente l'ordine di chiudere, per lasciare la linea al Tg1 e quindi a "Domenica In". A Giletti, tuttavia, la cosa non è andata giù, tanto che il presentatore non ha trattenuto una frecciatina piuttosto velenosa rivolta a Baudo: "Lui sforava e si lamenta di chi sfora, deve avere un attimo di calma".

Giletti: "In Rai non mi amano in molti"

A casa, il pubblico si divide tra chi apprezza lo sfogo di Giletti e chi invece lo considera una segno di grande maleducazione. Forse, però, quella frase potrebbe essere il segnale di un'insofferenza più grande nei confronti di mamma Rai, che lo stesso Giletti aveva raccontato solo qualche giorno fa in un'intervista: "Che cosa deve ancora dimostrare un professionista di 54 anni, che per di più conduce da anni un talk che tutte le domeniche fa 4 milioni di telespettatori e il 22% di share? Uno che qualsiasi cosa ha fatto, ringraziando Dio, ha sempre portato il risultato a casa? Evidentemente in Rai non mi amano in molti". Il dubbio che si insinua di fronte alle esternazioni di Giletti è forte: il conduttore prima o poi potrebbe pensare di cambiare azienda?