Manca poco al debutto della nuova edizione di X Factor che, anche quest’anno, vedrà seduto dietro il bancone dei giudici anche Manuel Agnelli. Intervistato dal Corriere della Sera, il cantante racconta che, se fosse toccato a lui o a Vasco Rossi sostenere i provini per l’accesso al talent, nessuno dei due sarebbe riuscito ad accedere alla gara

Né lui, né noi saremmo passati. Non è mai stato un personaggio standard per la tv, vedi le sue esibizioni di allora. E anche noi eravamo un progetto televisivamente inconciliabile.

Agnelli ricorda la fine degli anni 80, quando lo stile suo e del cantautore reduce dal successo del concerto a Modena si sposavano male con il concetto della musica di oggi prestata alla tv: “Eravamo dei freak fuori da ogni logica: il successo è arrivato dopo”. Aggiunge che l’Agnelli di allora non avrebbe mai approvato la decisione di sedere dietro il bancone del talent

Sicuramente no. A 21 anni ero molto più estremo, la mia funzione era scombussolare l’esistente, non prestare il fianco a quello che era riconosciuto. Oggi sono più concreto. A quei tempi noi si ascoltava i Cure, i New Order, i Joy Division, i Talking Heads, gli Smiths e potrei continuare ore. I Duran erano la barca a vela, le donne, la plastica, l’edonismo reaganiano. E dei musicisti mediocri. Smentisco invece di aver mai detto male dei Queen, quattro artisti formidabili. Per me riempire gli stadi non significa nulla: Lou Reed probabilmente non ci ha mai suonato, ma rimane uno dei più grandi.

Sui talent show in generale, però, confessa di avere un’idea positiva

Il talent ti dà una esposizione gigantesca. Poi è il sistema che ti deve assecondare nella crescita, le discografiche, i manager, i promoter. Non sempre lo fa. E comunque la storia della musica è piena di gente che ha realizzato un singolo e poi è sparita.

Infine, lascia intravedere qualcosa delle novità previste per l’edizione di quest’anno

Quest’anno qualcosa cambieremo. X Factor è un “supercannone” e la sfida è portarlo vicino alla nostra sensibilità, fargli cambiare rotta.