Abbandonano il registro della gentilezza Arisa e Manuel Agnelli, protagonisti del primo vero scontro tra giudici nel corso di questa edizione di X Factor. A dividere i due è l’esibizione di Gaia Gozzi, un’intensa interpretazione di “Let it go” di James Bay. Agnelli approva e non nasconde l’apprezzamento: “Coraggiosa, aspettavo di sentirti sfumata, molto brava”. La cantante non è pienamente convinta dell’esecuzione e, al termine della performance, rivolge alla giovane i consueti appunti: “Hai una vocalità perfetta e misurata, non conoscevo questo pezzo, pensavo che fosse Let it be ma il ritornello non è arrivato, vorrei sentirti di più nelle cose che conosco”. Manuel ne approfitta, e non lascia che la collega la passi indenne. “Allora studia di più Arisa” dice riferendosi all’ammissione della donna che non aveva nascosto di non aver riconosciuto il brano cantato da Gaia. Arisa tenta di replicare con garbo: “L'ignoranza è solo di chi pensa di saperne di più”, ma Agnelli è implacabile: “Un giudice di X Factor non può dire con arroganza ‘non conosco e allora non mi esprimo”. “Sei proprio saccente” conclude Arisa, ma s’intuisce che le parole del collega hanno colpito nel segno.

Pubblico dalla parte di Manuel Agnelli, c’è Anche Facchinetti.

Ad Arisa viene attribuita la responsabilità di aver provocato la lite, al collega la capacità di aver saputo rimettere il giudice al suo posto, facendole notare in diretta le sue mancanze. Anche Francesco Facchinetti, ex conduttore di X Factor, si schiera con Agnelli e twitta: “Cinquanta minuti di applausi per Manuel, rido fino a Capodanno”. Poi, pubblicando una gif che mostra una donna colpita al volto da un pugno di gomma, aggiunge: “Questa è Arisa ogni volta che apre bocca”, sottolineando il fatto che qualunque critica muova la donna, sia destinata a ritorcersi contro di lei.