La Gialappa's Band è pronta a tornare all'amore di un tempo. Stando ad una notizia lanciata da Davide Maggio, il trio sarà al Grande Fratello Vip, per la seconda edizione del reality condotto da Ilary Blasi, affiancata da Alfonso Signorini. Verrebbe da dire Mai Dire Grande Fratello Vip, parafrasando lo stemma del trio sui propri programmi, ciliegina sulla torta dell'avvento del Grande Fratello sulla tv italiana.

In realtà la Gialappa's Band non si occuperà di uno spin off del programma di prima serata, ma sarà parte integrante del cast della trasmissione di Canale 5. D'altronde, dopo due anni di lontananza in Rai a Quelli che il calcio e il Dopofestival, oltre a Mai Dire News, il trio aveva fatto ritorno a casa Mediaset, lì dove più negli anni Novanta furono in grado di scrivere un nuovo capitolo di storia della tv, grazie al modello innovativo della loro televisione.

Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci torneranno dunque a raccontare a modo loro le gesta degli abitanti della Casa, ma lo faranno dall'interno, con un ruolo primario nel programma e ritrovando Ilary Blasi tre anni dopo l'esperienza insieme a Le Iene. Il loro arrivo significherebbe certamente un elemento di interesse ancora maggiore per questa seconda edizione del programma che arriva con tutti i favori del pronostico, visto l'incredibile successo della prima edizione.

Gialappa's e Grande Fratello, due destini che si uniscono.

La Gialappa's ha aiutato il format importato in Italia a diventare un vero e proprio programma cult, sommando al successo incredibile di pubblico un marchio di qualità ed avvicinando al programma anche quelle fasce di telespettatori che, probabilmente non si sarebbero interessati al reality. Dalla leggenda di Sergio Volpini Ottusangolo, a Pasquale il barese e l'indimenticata serata nella suite di Patrick e Katia, sono tanti i momenti televisivamente memorabili ai quali ha dato vita la Gialappa's con Mai Dire Grande Fratello. Questo ha fatto sì che la Gialappa's applicasse lo stesso modello di racconto a buona parte della schiera di reality che dal 2000 in poi si sono insediati, fino quasi ad impossessarsi dei palinsesti televisivi italiani.