Dopo la tempesta arriva sempre il sereno. Mario Balotelli e Raffaella Fico ne sono testimonianza. I due, una delle coppie più celebri e chiacchierate dell'ultimo decennio, tipico esempio di unione tra mondo del calcio e dello spettacolo, hanno fatto parlare tantissimo sui giornali, prima per la loro relazione fatta di prendi e lascia e poi, soprattutto, per la querelle relativa alla nascita della piccola Pia, inizialmente non riconosciuta dal bomber del Nizza, prima della decisione definitiva di accettare la responsabilità della paternità della bambina. A qualche anno di distanza ne è passata di acqua sotto i ponti, lo testimonia il fatto che entrambi sembrano avere una propria vita sentimentale, con la Fico che sembra oramai instradata al matrimonio con Alessandro Moggi. A Verissimo la showgirl ha parlato proprio del rapporto con Balotelli

Non provo più rancore nei confronti di Mario. Gli auguro la stessa felicità che sto provando io. Ora abbiamo dei rapporti da genitori separati, anche se lui spesso si eclissa, però io comunque mi impegno perché lui possa vedere la bimba periodicamente, con grande sforzo e sacrificio. Ogni mese mi impegno a portare Pia da Mario per farli stare insieme. Spesso vedo attacchi da parte del padre di mia figlia che tendono a mettermi in cattiva luce, lo ha fatto anche recentemente. Ma io non sto lì a rispondere e lo faccio per Pia, perché vedere odio e astionon le fa bene. La verità la conosciamo tutti. Pia vorrebbe giocare a pallone come il papà […] Pia è una bambina serena, felice, il mio obiettivo nella vita è quello di renderla serena e felice. Mi sveglio ogni mattina con l'obiettivo di renderla serena e felice.

Una parentesi anche quella dedicata alla scomparsa del padre, morto poco prima che Pia venisse al mondo. Raffaella scoppia in lacrime, non riesce a trattenerle ma ammette di aver superato quel dolore inizialmente insostenibile: "C'è stato un grande dolore ed anche Pia mi chiede spesso del nonno". E se il matrimonio con Moggi non sembra più qualcosa su cui meditare, ma semmai una semplice data da fissare e scegliere, l'ipotesi di mettere al mondo un'altra creatura non è esclusa, anzi probabilmente sarà il passo esattamente successivo a quello delle nozze. Lei lo definisce una persona matura, col suo stesso stile di vita, che le ha permesso e le permette ogni giorni di crescere: "Non abbiamo ancora fissato una data, ma il nostro sogno è il matrimonio. L’anello che Alessandro mi ha donato è la promessa di stare insieme, di rispettarci sempre e di amarci. Un altro figlio? Vedremo, quando sarà il momento giusto".