Dell’inspiegabile fenomeno che si sarebbe verificato durante la veglia funebre di Antonio Polese si è già ampiamente parlato. Nel corso della puntata de Il boss delle cerimonie che Real Time ha mandato in onda il 13 maggio scorso, però, sono state proprio la moglie e la figlia del noto ristoratore a raccontare l’accaduto.

Pare che poco prima dei funerali ufficiali di Polese, le mattonelle sulle quali la bara era stata appoggiata prima di essere trasportata nella sala reale del Castello si siano crepate, per poi sollevarsi l’una dopo l’altra. A dimostrazione che il fenomeno in questione si sarebbe realmente verificato c’è un video che mostra il “sentiero” a forma di croce che si sarebbe impresso nel pavimento subito dopo quell’inquietante momento. È Ciro Polese, nipote del Boss a raccontare quello che sarebbe accaduto a casa dell’uomo poco prima che sorgesse il sole

Questo è il salone di casa di Don Antonio. Ieri, all’improvviso, è accaduto qualcosa che ha dell’impossibile. Sono saltate tutte le mattonelle dal punto in cui era appoggiata la bara fino alla porta, anche lateralmente. Sembrava quasi che il Boss volesse indicare il desiderio di essere trasportato nella sala reale.

Imma, figlia di Polese, ha confermato lo strano fenomeno: “Tutte le mattonelle si sono crepate per poi alzarsi una dopo l’altra. Si è formata una croce che andava dai piedi della bara in avanti. Voleva andare nel salone reale. È successo per questo motivo”. Rita, moglie devota di Polese, ha aggiunto: “Quelle mattonelle sono scoppiate, è stato un fenomeno”. Il racconto dei presenti è in basso, a partire dal minuto 3 del video.

Il regista Raffaele Brunetti conferma il fenomeno.

Questo strano fenomeno alla quale è stata data una connotazione sovrannaturale era già stato reso noto a poche ore dai funerali di Don Antonio Polese. Raffaele Brunetti, regista de Il Boss delle cerimonie, aveva già anticipato a Fanpage.it che se ne sarebbe parlato nel corso della quinta stagione del programma

Le mattonelle si sono sollevate, lo abbiamo documentato e lo vedrete. Era come se Don Antonio chiedesse dalla bara di essere portato nel salone reale, una stanza alla quale teneva molto. In seguito è stata ritrovata la sua fede, quella che Polese cercava disperatamente da mesi. In qualche modo il boss continua a essere molto presente al Castello.