http://www.youtube.com/watch?v=_T33VFZvZVo&feature=player_embedded

In natura, le sfide tra l’uomo e gli animali risalgono proprio all’origine della loro esistenza e convivenza: da sempre sono rivali per la conquista e il controllo di territori e anche come prede per il cibo. Ma, quando la necessità di scontrarsi tra loro non è più presente, la battaglia tra l’uomo e l’animale viene ricercata appositamente dai primi per provare la loro superiorità sui secondi.

Ed è proprio questo quello che è successo tra due pescatori “estremi” e uno squalo. Il tutto si è svolto nelle acque californiane e più precisamente al largo della costa di Santa Barbara. Due amici pescatori, David Saldamando e Scotty Westgaard, hanno preso i loro kayak per andare a pesca, realizzando un filmato che sembra uno di quelli in cui viene mostrato come sopravvivere con Bear Gryll, uno dei più noti esploratori televisivi dei nostri giorni.

Ma se sotto alla tua piccola imbarcazione gira uno squalo, come si può resistere alla tentazione di catturarlo, magari per scattare qualche foto insieme per potersi vantare con amici e parenti? E così David ha deciso di stuzzicare il piccolo squalo, di tre metri, che però non ha accettato con gioia questa invadenza e il disturbo, infatti, quando David l’ha tirato sul kayak, lo squalo si è ribellato e, per liberarsi dalla presa di David, ha dato grossi colpi all’imbarcazione e ha trascinato in acqua il coraggioso ma incosciente pescatore.

Lo scontro tra il famelico predatore dei mari e David è proseguito in mare e, miracolosamente, il pescatore è riuscito a tornare sulla sua piccola imbarcazione illeso, non ricevendo nemmeno un morso dallo squalo. David è diventato una star dopo aver vinto la battaglia con lo squalo e, in un’intervista in tv rilasciata dopo l’accaduto, ha commentato la vicenda con aria spavalda e sicura

Ero più preoccupato per tutta la mia attrezzatura, di perdere una bobina ad esempio. Avevo dimenticato se avessi o meno legato tutto, così, a dire il vero, ero terrorizzato all'idea di perdere un sacco di roba.

Dobbiamo veramente credere alle parole di David? Io qualche dubbio ce lo avrei!