Momenti di ilarità nella puntata de “L’Eredità” andata in onda il 27 gennaio 2017.  A pochi giorni dall’inizio dell’edizione 2017 del Festival di Sanremo, un concorrente sbaglia la domanda traino, formulata – semmai ce ne fosse stato bisogno – anche per ricordare che l’appuntamento con l’evento televisivo dell’anno sta per compiersi. “Qual è la città ligure famosa per i fiori e le canzoni?” chiede Fabrizio Frizzi al giovane Michele. La risposta del concorrente non arriva immediata, e già questo basta a ipotizzare lo strafalcione in arrivo. Dopo qualche secondo, con espressione confusa e tono interrogativo, il giovane risponde: “Genova? Boh”. Incontenibile l’ilarità in studio e quella del conduttore, che esclama: “Sono rimasto così!”, per poi chiedere a un’altra concorrente di fornire la risposta esatta. Chiaramente parlava di Sanremo, ma a volte l’emozione può giocare brutti scherzi.

Le gaffe a L’Eredità.

È destinato a crescere il numero di “simpatici svampiti” protagonisti del preserale di Rai1. Nel corso degli ultimi anni, le gaffe cui la trasmissione è andata incontro hanno raggiunto un numero esponenziale. L’ultima, in ordine cronologico, è stata quella del “Monte Bianco trasferito in Sardegna”, che risale a meno di un mese fa.

Prima ancora, un concorrente aveva confuso Premier e Presidente della Repubblica, per non parlare poi degli scivoloni dei conduttori, come quello dello stesso Frizzi, convinto che Piazza dei miracoli si trovasse a Siena.

L’ultimo strafalcione è diventato memorabile anche perché si inserisci in un periodo in cui del Festival si parla quotidianamente. Con l’approssimarsi del 7 febbraio, data in cui la kermesse canora condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi avrà inizio, sono molteplici le discussioni che fanno riferimento proprio alla celebre “città ligure famosa per le canzoni”, discussioni alle quali il simpatico Michele non ha evidentemente preso parte.