Alla notizia della morte di Gianni Boncompagni, non potevano mancare le reazioni di cordoglio da parte di tanti colleghi del mondo dello spettacolo. Tra le voci che si sono alzate in coro a tributare un ricordo all'autore televisivo ci sono anche molte ragazze lanciate da "Non è la Rai", che resta il programma più famoso di Boncompagni e andò in onda dal 1991 al 1995.

Laura Freddi.

Oltre all'intenso omaggio di Ambra Angiolini ("Grazie da una ragazzina normale che tu hai fatto in modo che crescesse con il coraggio di essere diversa da tutto, nel bene e nel male"), all'annuncio della morte di Boncompagni è arrivato ad esempio il saluto di Laura Freddi. La concorrente del Grande Fratello Vip iniziò proprio da "Non è la Rai"

Gianni Boncompagni è stato per me una persona speciale alla quale volevo molto bene, un uomo geniale ironico e divertente che lascia il segno nei nostri cuori e nel nostro ambito professionale! A me ha insegnato tanto e mi ha regalato una grande opportunità, ho iniziato con lui questo mestiere e grazie a lui mi è anche cambiata la vita… in positivo certamente! Gli sarò sempre riconoscente anche ora che non c'è più! La sua ironia era contagiosa, la sua voglia di trovare sempre il nuovo, l'idea, e l'originalità nelle cose che faceva, amava scherzare ed era un regista televisivo unico nel suo genere! ma anche tanto tanto altro!! Era avanti!!! Io non lo dimenticherò mai!!!!

Antonella Mosetti.

Anche Antonella Mosetti (come la Freddi ex gieffina vip e come lei lanciata da "Non è la Rai") ha ricordato il suo mentore senza tralasciare un confronto tra la tv di allora e quella di oggi, che Boncompagni non amava affatto: "I tuoi insegnamenti rimarranno scolpiti nella mia mente. Ci mancherai Gianni. Mancherai soprattutto a questa TV, lontana anni luce da quella spensierata di un tempo".

Cristina Qauaranta.

Cristina Quaranta, che nel suo post ricorda anche Gigi Sabani, parla di un "amore e odio durato anni" con Boncompagni, che le regalò "una gioventù spensierata".

Ilaria Galassi.

Ilaria Galassi fu tra le ragazze dello show più amate dal pubblico di adolescenti, prima in coppia con Romina Mondello, poi con Roberta Carrano e quindi con Antonella Mosetti.

Ema Panatta.

Emanuela Panatta oggi si occupa di teatro ma fu nel cast di "Non è la Rai" per due stagioni

Enrica Bonaccorti.

A "Non è la Rai"c'era anche Enrica Bonaccorti, che già aveva lavorato con Boncompagni in "Pronto, chi gioca?" La conduttrice lo ha ricordato con affetto

Addio Gianni, e grazie! Sei stato uno degli incontri più importanti della mia vita professionale, avrei voluto frequentarti di più, sul lavoro e nella vita. Dalla radio alla TV hai cambiato tutto, esserti accanto è stata una gran fortuna. Pronto chi gioca e Non è la Rai hanno lasciato il segno, in televisione, nel pubblico, e anche in me. Grazie sempre. Ti abbraccio forte Barbara (la figlia, ndr), che gli hai rubato la faccia, la simpatia e l'intelligenza.

Pamela Petrarolo.

Pamela Petrarolo lo ha definito "mito" e "genio": "Mi hai regalato un sogno, mi hai insegnato la tv, mi hai trasmesso la passione per la musica, quella vera".

Eleonora Cecere.

Infine, Eleonora Cecere lo ha ricordato con il sorriso, definendolo "uno dei più grandi geni televisivi".