Erano 13 anni che Kim Rossi Stuart mancava dalla televisione. Nel 2004 Canale 5 mandò in onda l’ultima fiction di cui fu protagonista, “Il tunnel della libertà”. Quell’esperimento, purtroppo, non andò come la rete e gli attori si aspettavano. “Non andò benissimo, mi sembra di ricordare” dichiara l’attore, che è tornato protagonista di un’altra fiction a distanza di anni da quel debutto non troppo brillante.

Il “Commissario Maltese”, invece, si è aperto con ascolti da record. Circa 7 milioni e mezzo gli spettatori della prima puntata, che hanno condannato l’esordio di “Selfie – Le cose cambiano” a uno share pari al 15% circa, la metà rispetto a quello ottenuto dalla fiction. La miniserie con Kim Rossi Stuart è andata in onda per la prima volta nella prima serata di lunedì 8 maggio. Si tratta di un progetto al quale l’attore romano tiene in maniera particolare. Il merito è del protagonista della serie, quel commissario che Rossi Stuart ritiene praticamente un eroe. Prodotta da Carlo Degli Esposti, lo stesso del “Commissario Montalbano”, la serie di Maltese ha già convinto il pubblico. Per l’attore che interpreta il ruolo del protagonista si tratta di una conferma

Maltese è un eroe positivo, vero, simile a tanti eroi del nostro Paese, un uomo che per certi versi si avvicinava al commissario Ninni Cassarà, una figura straordinaria, sofisticata, riflessiva e colta, che amava anche l’azione partecipando in prima persona ai blitz, come un vero detective. Ecco, quando interpreti personaggi che hanno dedicato la propria vita, non per orgoglio, al senso civico e di giustizia, non credo ci possa essere qualcosa di più nobile per un attore.

La trama di Maltese – Il Romanzo del commissario.

È la Trapani del 1976 a fare da sfondo alla miniserie tv. Dario Maltese, commissario siciliano fuggito anni prima dalla sua terra di origine, vi fa ritorno quando il suo migliore amico viene assassinato. Deciso a non chiudere gli occhi di fronte all’accaduto, prende il comando della questura di Trapani, gestita fino a quel momento dall’amico ucciso. Da quel momento comincerà la sua lotta contro la mafia.