Jessica Lange lascia "American Horror Story". Una notizia che spezza il cuore dei fan della serie in onda con la terza stagione, ogni martedì alle 22.45 su Fox (111 di Sky). Eppure la saga di "American Horror Story" le ha ridato nuova luce, tante le soddisfazioni e le rivincite che l'attrice è riuscita a prendersi, trionfando anche quest'anno ai Golden Globes come miglior attrice protagonista di una drama series (la stessa serie è stata premiata come Miglior Drama). Il prezzo da pagare è stato un accumulo di stress e un totale esaurimento di energie fisiche e mentali, lo si evince dall'intervista che la stessa attrice ha rilasciato per "Entertainment Weekly" dove spiega i motivi che l'hanno spinta a dire stop

Lascio perché finisce che poi resto impegnata per molto tempo durante l'anno, almeno sei mesi. Un impegno che risulta poi duro e dall'anno prossimo saranno quattro stagioni di fila. Credo di voler più tempo per me stessa e quando avremo finito avrò un anno intero davanti a me. Potrebbe non essere la decisione migliore, ma penso che in questi quattro anni sia stato fatto già abbastanza.

Risulta davvero difficile immaginare "American Horror Story" senza Jessica Lange, ma pare che il co-creatore della serie Ryan Murphy, abbia già pensato al "canto del cigno" per lei: si tratterà di un ruolo da "villain", ma non più da protagonista di serie. Un modo per cercare di rendere l'allontamento quanto più indolore possibile per i fan della serie. 

Ricordiamo che "American Horror Story" non ha continuità, perché concepita in modo che ogni stagione abbia storie, personaggi ed interpreti diversi. La Lange, però, è una delle punte di diamante del franchise, che fa parte sin dalla prima stagione del cast fisso. "American Horror Story: Coven" è la terza stagione e che indaga il mondo delle streghe e della magia nera, la quarta stagione potrebbe essere ambientata a New Orleans, di nuovo nel passato come nel caso della seconda stagione, "American Horror Story: Asylum".