A 32 anni, non tutti possono vantare nella propria carriera la partecipazione a 5 stagioni televisive con la compagnia comica "Il Bagaglino" e l'aver prestato la voce ad un tormentone del calibro de "Il Pulcino Pio", ma del resto Morgana Giovannetti, proprio come il personaggio che interpretava nella compagnia di Pingitore, era una bambina prodigio. A 5 anni dal tormentone di "Radio Globo", che le ha procurato una nuova ondata di popolarità, la Giovannetti è tornata a dedicarsi al suo primo amore: il teatro, dove lavora come attrice e regista.

Gli esordi.

Morgana Giovannetti ha esordito ad appena 6 anni, nel 1991, nel programma televisivo di Rai 2 "Stasera mi butto", gara tra imitatori condotta da Pippo Franco, ma, come ha raccontato nel 2013 a "La Gazzetta del Serchio", il suo vero esordio fu in un villaggio turistico di Rimini, dove fu notata da Pier Francesco Pingitore

La mia storia con lo spettacolo cominciò in estate, a Rimini, dov'ero andata in vacanza con i miei genitori. Al Bandiera Gialla organizzavano una manifestazione riservata agli adulti, ma con una sezione dedicata ai più piccoli, di imitatori. Ruppi le scatole ai miei fino a quando, esausti, mi portarono al provino. Evidentemente convinsi a tal punto i selezionatori che, alla fine, vinsi la gara. E, sul palco, al momento della premiazione, accanto a me, vincitore degli adulti, c'era Giorgio Panariello. In quella circostanza mi vide e mi apprezzò Pier Francesco Pingitore, che è stato, per oltre 40 anni, la mente del Bagaglino. Volle parlare con i miei genitori e io, a partire dal 1992 e per ben cinque anni, dai sei agli undici, imitai Giulio Andreotti raccontando barzellette sul palcoscenico della televisione insieme a personaggi del calibro di Pippo Franco, Leo Gullotta e Pamela Prati.

E così, la Giovannetti prese parte a ben 4 trasmissioni de "Il Bagaglino": "Crème caramel", "Saluti e Baci", "Bucce di banana" e "Champagne", insieme a professionisti del calibro di Pippo Franco, Leo Gullotta ed Oreste Lionello. Sul palco del Salone Margherita, imitava Ornella Vanoni, Eros Ramazzotti e, soprattutto, Giulio Andreotti. Nel 1992, inoltre, ha recitato con i protagonisti della compagnia di Pingitore nel film "Gole ruggenti", mentre nel 1994 ha condotto, insieme a Gerry Scotti e Gabriella Carlucci, un segmento di "Buona Domenica" dedicato ai bambini.

Radio Globo e "Il Pulcino Pio"

Nella stessa intervista Morgana Giovannetti ha raccontato

La mia fortuna è stata quella che, a undici anni, Pingitore e i miei genitori convennero che io ero, ormai, non più bambina, ma nemmeno ragazza e che quindi, sarebbe stato meglio fermarsi un attimo. Così, andai avanti negli studi, mi iscrissi al liceo classico e, a partire dai 15 anni, iniziai a recitare in teatro. Prima con una compagnia di coetanei, poi, venendo chiamata per recitare in ruoli di vere e proprie pièce nei teatri della capitale. Una volta preso il diploma mi si pose il dilemma se iscrivermi all'accademia di arte drammatica o continuare gli studi. Scelsi la seconda ipotesi e mi iscrissi alla facoltà di economia e commercio all'università Roma di "San Paolo Ostiense".

Nonostante la scelta di iscriversi all'università, la giovane continuò a seguire la sua passione per la televisione e il teatro, facendo da aiuto regista a Pingitore al "Bagaglino" e prendendo parte a vari spettacoli nella Capitale. Fu così che un suo collega attore, Alessandro Tirocchi, le propose di iniziare una collaborazione con una radio privata romana, Radio Globo, dove entrò a far parte dei conduttori della trasmissione "The Morning Show". Qui, insieme ad Alessandro Tirocchi e a Maurizio Paniconi,  ha lanciato vari tormentoni, tra cui quello dell'estate 2011, "Ostia Beach", parodia del brano di Alexandra Stan "Mr Saxobeat", e i due del 2012: "Resto a Roma", sulle note di "Endless summer" di Oceana, inno degli Europei di calcio del 2012, e "Il Pulcino Pio", brano che nell'agosto di quell'anno raggiunse la vetta della classifica italiana dei singoli più venduti e ascoltati e divenne il video italiano più visto su YouTube. Nel videoclip di "Resto a Roma", inoltre, oltre alla presenza della stessa Morgana Giovannetti, c'è un cammeo di Carlo Verdone, che, all'inizio e alla fine della canzone, ripropone il personaggio di Enzo di "Un sacco bello".

Morgana Giovannetti oggi.

Oggi Morgana continua la sua carriera di attrice, imitatrice e regista a teatro. A Gennaio è apparsa al fianco di Barbara d'Urso in un divertente video postato su Instagram, in cui la conduttrice la istruiva per rendere più efficace la sua imitazione di Carmelita, spiegandole come si doveva muovere e cosa doveva dire. Recentemente, inoltre, ha preso parte allo spettacolo di Pier Francesco Pingitore "Scacco al Duce", che racconta l'ultima notte trascorsa da Benito Mussolini e Clara Petacci nella cascina De Maria a Bonzanigo.

A post shared by Barbara d'Urso (@barbaracarmelitadurso) on