La sperimentazione di Netflix su nuovi temi e nuove narrazioni continua con una serie tv basata sulla saga di videogame e romanzi fantasy "The Witcher". Il titolo è partito dai romanzi fantasy di Andrzej Sapkowski, prima di diventare una trilogia di videogiochi premiati e venduti in tutto il mondo. In un comunicato stampa, Sapkowski ha confermato di essere nel progetto come consulente creativo

Sono entusiasta che Netflix farà un adattamento delle mie storie, rimanendo fedele al materiale originale e ai temi a cui ho dedicato più di trent'anni. Sono entusiasta dei nostri sforzi, del nostro lavoro di squadra per dare vita a questi personaggi.

Le voci sul progetto erano da tempo riportate, anche se si riteneva più opportuno realizzare un film basato sul videogioco. La produzione ha deciso di affidare il progetto a Jason Brown, che ha scelto come regista Tomek Baginski ("The Cathedral").

Il successo di "The Witcher"

Dal 2007, "The Witcher" è un titolo di grande successo per le console e per i personal computer. Si tratta di un videogame RPG ad open world, sviluppato dai polacchi della CD Projekt Red e distribuito da Atari. Il gioco è tutto ambientato nel mondo fantasy creato dallo scrittore Andrzej Sapkowski e che ha come protagonista Geralt di Rivia. La saga è stata scritta tra il 1990 e il 1999 più un altro titolo nel 2013. Due le raccolte di racconti, sei romanzi tutti incentrati sulle avventure dello strigo Geralt di Rivia.