Giovedì 13 aprile, Rai1 ha trasmesso l’ultima puntata della fiction ‘Sorelle’, che ha visto tra gli interpreti Anna Valle, Loretta Goggi, Ana Caterina Morariu e Giorgio Marchesi. I sei episodi diretti da Cinzia TH Torrini e basati sui personaggi creati da Ivan Cotroneo e Monica Rametta hanno suscitato grande interesse nel pubblico. Gli spettatori si sono appassionati alle vicende di Chiara e al mistero di Elena, seguendo ogni puntata con grande partecipazione. Così, la fiction ambientata a Matera, ha registrato ottimi ascolti, che le hanno permesso di imporsi sulla concorrenza ogni settimana.

I 3 motivi del successo di ‘Sorelle’.

Nella fiction ‘Sorelle', c'erano tutti gli ingredienti per intrigare: un amore che torna dal passato, un mistero che si intreccia con un vissuto pieno di ombre e la follia, che avvolge tutto di nebbia e non permette più di distinguere la realtà dal delirio. Così, gli spettatori si sono appassionati a Chiara, che in un’occasione tragica come la scomparsa della sorella, rivede Roberto, l’uomo che tanto aveva amato e che aveva distrutto i suoi sogni, tradendola con Elena. E poi c'è Antonia, che è affetta da una lieve forma di demenza e sostiene di vedere la figlia morta, senza essere creduta. E, dulcis in fundo, la scomparsa di Elena. Fino all’ultimo episodio, non è stato chiaro se la protagonista interpretata da Ana Caterina Morariu si fosse suicidata, fosse stata assassinata o, al contrario, fosse ancora viva.

Il risultato? Il pubblico non si è limitato a godersi la narrazione, ma ha assunto un ruolo attivo, alzandosi dal divano e facendo ricadere sui profili social della fiction, una pioggia di commenti nei quali venivano formulate le ipotesi più disparate sul caso di Elena. C’è chi si diceva convinto che l’assassino fosse Siniscalchi, vero padre di Giulio, o addirittura l'anziana madre Antonia e chi, invece, ha sperato fino alla fine che la protagonista fosse ancora viva e vegeta. Insomma, nelle ultime sei settimane, l’Italia si è popolata di tanti aspiranti detective, muniti di telecomando, intuito e tanta fantasia.

Loretta Goggi, le lacrime per Antonia e l’umiltà intatta dopo 57 anni di carriera.

Loretta Goggi ha vestito magistralmente i panni di Antonia, madre di Chiara ed Elena, affetta da demenza. L’attrice, nel corso della conferenza stampa di presentazione di ‘Sorelle’, ha dichiarato di aver pianto sul set, per le difficoltà riscontrate nel dare vita a un personaggio simile. Le sue parole sono state

“Non sapevo se fossi in grado di interpretare questo ruolo, perché era fuori da ogni mia precedente interpretazione. L’ho fatto grazie alle indicazioni della regista. È un personaggio che non mi somiglia affatto, fa tutto il contrario di quello che faccio io nella vita. Ci ho lavorato molto, ci ho pianto…. […] Io mi reputo sempre una debuttante. In questa fiction il mio ruolo è particolare, non so se sono stata in grado”.

Il timore dell’attrice non ha trovato riscontro nella realtà. Alla fine di ogni episodio, infatti, sui social si moltiplicavano i commenti che elogiavano la sua interpretazione. È opportuno ricordare che Loretta Goggi ha 57 anni di carriera alle spalle (Ebbene sì, ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo quando aveva solo 10 anni). Ha rivestito con pari talento il ruolo di attrice, cantante, ballerina, presentatrice e imitatrice. Insomma, avrebbe tutte le carte in regola per indulgere in un comprensibile divismo. E invece, ancora oggi, ha l’umiltà di misurarsi con i suoi limiti e cimentarsi anche in ruoli, che la portano a uscire dal seminato. Si presenta davanti al suo pubblico in punta di piedi, lasciando che siano gli spettatori a decidere se la sua performance sia all’altezza. Come lei stessa direbbe, chapeau.

Boom di ascolti per la fiction con Anna Valle e Ana Caterina Morariu.

Infine, ripercorriamo gli ottimi dati di ascolto della fiction ‘Sorelle’. Il primo episodio è stato seguito da 5.905.000 spettatori pari al 23.5% di share. Le aspettative non sono state deluse. Nel secondo episodio, infatti, complice il passaparola, il numero di spettatori è cresciuto: 6.137.000 spettatori pari al 25.6% di share. Il dato ha continuato a crescere. Il terzo episodio, infatti, ha registrato 6.525.000 spettatori pari al 27.6% di share. La quarta puntata si è mantenuta stabile con 6.445.000 spettatori pari al 27.5%. Così anche il quinto episodio con  6.561.000 spettatori pari al 27.6% di share. Con questi dati, è facile prevedere un boom per il gran finale appena trasmesso.