Nei giorni scorsi, Bianca Berlinguer ha annunciato che quest'anno ‘CartaBianca‘ si arricchirà di un nuovo inviato. Stiamo parlando di Flavio Insinna. Ogni settimana, il presentatore racconterà un luogo o un protagonista della cronaca. Nel corso della conferenza stampa di presentazione, è stato chiesto al nuovo direttore di Rai3 Stefano Coletta se la presenza di Insinna a ‘CartaBianca' sia un modo per riabilitare il conduttore dopo il polverone sollevato da ‘Striscia la notizia'. Coletta, però, è stato molto chiaro

"Flavio non ha bisogno di essere riabilitato, penso che tutto quello che è accaduto sia una pagina molto brutta da dimenticare, perché nella vita di ognuno di noi possono esserci momenti difficili che se vengono esposti pubblicamente possono rompere una maglia, interrompere un circuito. In realtà volevo portare Flavio a Rai3 da moltissimi anni anche insieme ai precedenti direttori. Non ci siamo mai riusciti per i suoi impegni su Rai1 e quest'anno ce l'abbiamo fatta. Io penso che sia una bella cosa avere il suo punto di vista perché Flavio ha una profondità e una sensibilità davvero non comuni".

‘Striscia la notizia' e i servizi contro Flavio Insinna.

Lo scorso maggio, il tg satirico di Canale 5 ha trasmesso dei fuori onda in cui Flavio Insinna sembrava riferirsi a una concorrente con termini non proprio rispettosi. Inoltre, ‘Striscia la notizia' ha mandato in onda un servizio nel quale un uomo, che sosteneva di essere stato tra il pubblico di ‘Affari tuoi', sottolineava il brutto carattere del conduttore. Flavio Insinna si è difeso più volte dalle accuse. Lo ha fatto anche nello studio di ‘CartaBianca', dove ora tornerà nei panni di inviato.