Sono passati 8 anni da quando Una Mamma per Amica ha chiuso i battenti. La serie televisiva, che aveva dettato legge nei primi anni 2000 con i conturbanti, lunghi e prolissi dialoghi tra Lorelai e Rory Gilmore, rispettivamente Erano Lauren Graham e Alexis Bledel, è rimasta certamente nel cuore di tutti i fan che ne hanno seguito le vicende nel corso degli anni. Al panel del ATX Television Festival a Austin, c'è stata una reunion dei principali attori di Una mamma per amica, che si ritrovano per la prima volta pubblicamente. Erano presenti la creatrice Amy Sherman-Palladino, il produttore esecutivo Daniel Palladino e le star Lauren Graham, Alexis Bledel (che non potevano mancare il selfie insieme) Kelly Bishop, Scott Patterson,Keiko Agena, Liza Weil, Jared Padalecki, Matt Czuchry,Yanic Truesdale, Liz Torres, Jackson Douglas, Todd Lowe, John Cabrera, Danny Strong e Milo Ventimiglia. Assente, naturalmente e purtroppo, Edward Herrmann, morto pochi mesi fa a più di 70 anni (il nonno nella serie). La sua assenza ha pesato molto sugli attori presenti, che hanno espresso tutto il dispiacere e il dolore in merito a questa terribile perdita.

Ma l'incontro è stato anche motivo per confessioni tutt'altro che irrilevanti, sia in merito ad un ipotetico seguito della serie, magari sul grande schermo, sia in relazione ad aneddoti riguardanti il periodo di realizzazione di "Una Mamma per Amica". Il produttore ha negato la possibilità che in questo momento ci siano dei progetti in cantiere per dare vita ad un seguito della fortunata serie tv, ma ci ha tenuto ad aggiungere che, qualora dovesse concretizzarsi, non ci sarebbe nessun problema a metterlo in piedi, visto che nel cast non ha mai fatto capolino l'odio tra vari attori, molto spesso fisiologico per prodotti di lunga durata come questo.

La Graham ha parlato di ciò che pensa del futuro di Lorelai e Luke, ritenendo che a suo parere i due stiano ancora insieme, al 100%. L'attrice, che tempo fa rivelò di essere venuta a conoscenza della prevista fine della serie tramite una semplice telefonata, ha anche aggiunto di aver detestato la spaccatura tra il suo personaggio e quello di Rory: "Ho molto combattuto perché non accadesse e mi sono anche sentita male. Soffrivo all'idea, come era giusto che fosse". La creatrice della serie, Sherman-Palladino, ha rivelato anche alcuni particolari inerenti il finale che aveva immaginato: "Per un po’ ho pensato di tenermelo per me, in caso, ma adesso… Continuo ad appigliarmici perché nella mia mente… Chissà? Forse sul mio letto di morte sarà il mio personale Rosabella".