Il nome di Massimo Giletti assente dalla presentazione dei palinsesti Rai. Il conduttore, dopo tanti anni, non ha avuto spazio all'evento estivo in cui, abitualmente, l'azienda annuncia la programmazione per autunnale delle tre reti. La sua Arena è stata cancellata dall'azienda, pur essendo uno dei programmi di maggior successo in termini di ascolti e resta un grande punto interrogativo sul suo futuro nella tv di Stato. La domanda sui suoi progetti futuri è arrivata puntuale dai giornalisti in sala al neo direttore Mario Orfeo, il quale ha ribadito l'offerta della Rai di passare alla prima serata del sabato

I progetti di Massimo Giletti non li conosciamo. Quelli della Rai per Giletti sono i seguenti: gli abbiamo offerto il sabato sera di Rai1. Ci piacerebbe avere un trittico di intrattenimento Conti-Giletti-Fazio tra venerdì, sabato e domenica. Gli abbiamo offerto 12 grandi eventi musicali sul modello di quelli fatti l’anno scorso, che spesso hanno battuto la concorrenza formidabile di Maria De Filippi. Quella poteva essere la soluzione migliore. Gli abbiamo anche offerto di ripetere un’esperienza già fatta in passato, ovvero reportage estivi dai fronti internazionali dove sono presenti contingenti italiani. Questa è l’offerta e siamo fiduciosi, ci auguriamo che Massimo possa accettare l’offerta e restare con noi anche nella prossima stagione.

L'offerta della Rai a Giletti è la risposta alle polemiche di questi giorni, durante i quali è venuto a formarsi un fronte comune e molto eterogeneo contrario alla cancellazione dell'Arena, a cominciare da Cristina Parodi, che di fatto ne prenderà il posto con Domenica In. La scelta di Rai1, spiega la dirigenza, nasce in ragione di un assetto ben preciso della linea editoriale più armonica per il pomeriggio delle tre reti

Non mi pare Giletti sia l’ultimo talk show rimasto in Rai. Vogliamo armonizzare i generi nella domenica pomeriggio, quindi Domenica In, il sociale con Bebe Vio, lo sport su Rai2 e su Rai il raddoppio di Lucia Annunziata. E l’informazione ci sarà anche in Domenica In con Cristina Parodi.

Perché l'Arena è stato cancellato.

Grandi ascolti, sempre in crescita da 13 anni e consenso trasversale, hanno portato molti a chiedersi del perché della chiusura dell'Arena. Una decisione che potrebbe apparire anti-economica e che i vertici motivano così

Il combinato disposto di una scelta editoriale per cui vogliamo fare un’informazione di carattere diverso e diversificare sui vari canali. Intrattenimento di qualità (con la Parodi su Rai1), satira e divertimento puro (Luca e Paolo su Rai2), informazione (Lucia Annunziata su Rai3).