Gérard Depardieu è stato ospite della seconda puntata di ‘Music‘. Anche lui, come gli altri ospiti, ha parlato del suo rapporto con la musica e di quali artisti ami ascoltare, per suscitare specifiche emozioni

"All'amore io abbino una canzone italiana, ‘Una lacrima sul viso' di Bobby Solo. Lui è l'Elvis Presley italiano. Al sesso abbino Barry White, ha una voce molto sensuale. Per la felicità ricorro a Lucio Battisti. Dopo aver sentito Bobby Solo ho imparato l'italiano e ho capito cosa volesse dire Lucio Battisti, lui dà dignità all'Italia".

Quindi, Paolo Bonolis e Gérard Depardieu hanno simulato una passeggiata per Parigi e il presentatore ha invitato l'attore a raccontargli la sua città. La descrizione è stata esilarante

"Parigi è la vita, ma ci sono anche i cani che ca*ano ovunque, ci sono gli innamorati che si mettono la lingua in bocca. Oltre ai cani, ci sono anche gli uomini che pi*ciano dappertutto".

Così, Paolo Bonolis ha ironizzato parlandogli della situazione italiana: "Ma pensavo che Parigi fosse bellissima, amore andiamo a Londra. Comunque se devi pagare le tasse devi venire in Italia. Ti spiego, in Italia il meccanismo è elementare. Primo, non devi guadagnare poco perché se guadagni poco e ti sbagli di 30 euro, ti fanno un mazzo così. Ma, se per sbaglio, tu guadagni tanto, lì è perfetto. Se guadagni tanto, le tasse non le paghi. L'astuzia sta nel farsi beccare perché se ti beccano ti dicono ‘Ci devi 70 milioni di euro'. Tu dici ‘Non ce li ho', loro dicono ‘Quanto hai?'. E tu ‘Ho 7'. Ti rispondono ‘Dacci 7 e pace' e hai risolto. Hai capito?".