Francesco Testi ritornerà nel ruolo di Giancarlo Fontamara, l'uomo che seduce la bella Carmen (Manuela Arcuri) ne "Il peccato e la vergogna 2", a partire da venerdì 10 gennaio. Quattro anni dopo la prima serie, le avventure di Nito Valdi interpretato da un sempre più cattivo Gabriel Garko, le aspettative del pubblico sono molto alte. Intanto Francesco Testi si confessa a Vero Tv, raccontando di aver passato un lungo periodo afflitto da un male invisibile estremamente diffuso: la depressione.

"Un periodo terribile". L'attore ha dovuto lottare sin da ragazzo, con i primi sintomi che sono comparsi all'età di 16 anni. Poi, dopo un lungo periodo di stop, la malattia è ricomparsa all'inizio dello scorso anno.

E' stato un periodo terribile per me. In quel momento ho sentito il bisogno di pregare ed ho trovato in Dio un sostegno. I miei si erano separati ed avevano grossi problemi economici. Quando sei adolescente è molto difficile gestire questo tipo di situazioni. L'anno scorso è tornata la malattia, ancora oggi faccio fatica a parlarne.

Dio, il lavoro e l'amore come cura. Francesco Testi, protagonista di una dura diatriba legale con Sabrina Ferilli lo scorso anno, rivela di essere riuscito a superare il momento difficile anche grazie all'aiuto di Reda, la sua ragazza.

Ogni giorno mi è stata vicina regalandomi un sorriso in più e una parola in meno nei momenti giusti. Poi ho riscoperto il conforto della fede. Ed è in quel momento che ho sentito di nuovo il bisogno di pregare, ho trovato in Dio un sostegno fondamentale, davvero.