"Un grazie speciale a tutte le forze dell'ordine che hanno preso a cuore questo caso": questa la frase, decisamente allarmante, pubblicata in un post da Francesca Baroni su Instagram Stories. La concorrente di Temptation Island si è dunque rivolta alla polizia, dopo l'improvvisa ribalta guadagnata grazie al programma di Canale 5? A rispondere al quesito è la sorella di Francesca in alcuni commenti alle domande dei follower: la famiglia Baroni e, verosimilmente, anche il fidanzato Ruben Invernizzi, hanno in effetti deciso di prendere misure legali contro gli haters della coppia più discussa dell'edizione 2017.

Ruben e Francesca, che hanno raccontato la loro esperienza a TI ai microfoni di Fanpage.it, sono stati molto criticati: dapprima la Baroni è divenuta la più impopolare dell'isola per le sue accuse al compagno (con Ruben assurto ad eroe nazionale), poi la scelta di lui di perdonarla e tornare al suo fianco non è stata affatto gradita a parte del pubblico. La situazione sembra però essere sfuggita di mano a molti haters, come spiega la sorella di Francesca

Ci siamo appellati alle forze dell'ordine con l'intento di fermare quelle persone che, senza controllo, andando ben oltre la semplice espressione di un giudizio, hanno inventato assurdità senza senso (come ad esempio il fatto che non volessero pagare al ristorante perché si sentono vip) e insultato senza un minimo di ritegno.

Se già era intervenuto lo stesso Ruben a difendere Francesca dagli insulti, la scelta di ricorrere all'intervento della legge si sarebbe resa necessaria dalla presenza di vere e proprie minacce di morte. Una situazione che fa capire ancora una volta come la democrazia del web spesso rischi di sconfinare in un gioco al vilipendio facile, dove il senso del rispetto pare ormai divenuto un concetto secondario.

Sono arrivati addirittura a minacciarli di morte come se fossero due assassini. (…) Gruppi di persone che con accanimento offendevano l'aspetto fisico, scrivevano imprecazioni di ogni genere e addirittura facevano intimidazioni (promesse di farle del male durante gli eventi a cui dovranno partecipare). Tutto questo perché lei ha "offeso" il suo fidanzato e si è posta, spesso, in modo non simpatico (anche se tutto ciò è opinabile). Dovevamo fermare questo scempio in qualche modo e così stiamo agendo.