A Domenica Live, Francesca De André è tornata a parlare del rapporto conflittuale che la lega al padre Cristiano. L'artista ebbe tre figli insieme ad una donna spagnola di nome Carmen: la primogenita Fabrizia e i gemelli Francesca e Filippo. La De André ha spiegato di essere l'unica ad essere finita in un orfanotrofio

"Solo io sono finita in orfanotrofio, perché dei tre sono stata quella che di fronte a determinate situazioni familiari non stavo zitta, buttavo giù i veli di imbarazzo e vergogna. Ad un certo punto non ce l'ho fatta più. […] Per colpa di mio padre, mia madre non stava bene psicologicamente e litigavo anche con lei. Sono andata via di casa  e sono andata da mio padre".

Ha parlato poi di presunte minacce ricevute dalla famiglia

"Ricevo costantemente minacce perché la famiglia non ha piacere che venga fuori questa cosa. Ma sono cose realmente accadute, mio padre non è mai stato presente. Non è mai venuto a scuola per i colloqui con gli insegnanti, in orfanotrofio non veniva mai, mi sono operata e non è venuto a trovarmi".

"Per lui siamo solo un costo"

Lo sfogo di Francesca De André è continuato: "Io e i miei fratelli per lui siamo un costo, gli importa solo dei soldi che deve tirare fuori per noi. Mia madre è spagnola in un paese che non è il suo. Quando si sono separati era sola con tre figli piccoli e dopo anni mio padre è stato obbligato a dare un assegno di mantenimento. Noi non abbiamo case di proprietà, lui ne ha tante ma pensa solo a se stesso".

"Mia madre ha rischiato la vita per lo stress"

"Mia madre si è ammalata per stress, ha rischiato la vita. è grazie a lei se noi siamo sani". Poi tornando a parlare del padre: "È una persona deleteria oltre che inesistente, continua a causarmi sofferenza. Coglie ogni occasione, anche quando vengo qui, per scrivermi tramite un avvocato parlandomi di soldi e mantenimento che vuole togliermi".

"Ho avuto traumi e attacchi di panico"

"Ho avuto dei traumi, sono stata ricoverata per attacchi di panico da ultimo stadio. Quando sono tornata a casa, mio padre era a letto con una donna che non conoscevo e mi ha urlato in faccia che dovevo avvertire. Se tornava a casa per far festa, mi sbatteva fuori di casa anche alle 4 del mattino perché non voleva avermi attorno e a volte c'era gente che mi metteva le mani addosso. Il giorno della mia comunione ha riso in faccia a mia madre dicendo che ognuno ha ciò che si merita. Spesso e volentieri si è dimostrato alcolizzato e drogato, ogni tot viene fuori una notizia che documenta ciò. Tutti abbiamo problemi, tutti abbiamo lavorato sui problemi che ci ha causato quest'uomo". 

"Comunica solo attraverso le lettere dell'avvocato"

Infine ha concluso: "Ho vissuto con lui sei mesi e non ti dico ciò che si vedeva lì dentro. Non parlo solo di problemi di alcolismo. Non si comportava da padre nemmeno quando ero con lui. Comunica solo con le lettere dell'avvocato. Non so come possa guardarsi allo specchio. Sei venuto fuori sui giornali perché ti hanno raccattato i carabinieri che eri sballato e dici che io sfrutto il cognome andando a "L'Isola dei famosi"? Tu sei il primo ad avere il cognome di tuo padre".