Fiorello ha appena visto concludersi la sua esperienza temporanea a Sky con Edicola fioreil programma mattutino che è una rassegna stampa ironica quotidiana, format inventato dallo showman siciliano diversi anni fa, nato con uno smartphone e approdato nientemeno che in televisione. Sono state solo nove le puntate della prima stagione di Edicola Fiore su Sky, si potrebbe dire quasi un'edizione zero, vista la brevità dell'esperienza. Un'esperienza che, ha annunciato Fiorello, ripartirà ad ottobre, con una piccola pausa a Natale, per poi proseguire fino ad aprile del 2017. Intervistato alla Repubblica delle Ideelo showman ha parlato con piacere della sua esperienza, ritenendola esaltante e soppesandone la portata in termini di rivoluzione a livello televisivo. "Sto diventando uno di voi – ha detto – di sinistra, un sinistro radical chic. Già i pacchi di Affari tuoi mi fanno schifo,  Sanremo pure". Considerazioni dette, come sempre, con il tono semiserio di chi scherza costantemente ma che, tramite il sorriso, dice anche cose vere e reali. Ad esempio, Fiorello non si è tirato indietro dal parlare della celerità con la quale Sky si è immediatamente messa a disposizione per la realizzazione televisiva di Edicola Fiore

Quando ho provato a chiedere ‘chi vuole l’edicola in tv?', la Rai russava in poltrona. Sky in sei secondi ha ribaltato il bar, costruito un set ed eravamo in diretta.

Poi Fiorello, dopo questo esordio fortunatissimo, riepiloga i prossimi passaggi, con il ritorno dell'Edicola nella prossima stagione televisiva: "da ottobre a dicembre, poi pausa a Natale e riprendere da gennaio ad aprile: morirò […]. Prima devo fare le analisi però. Questi dieci giorni mi hanno distrutto. Bisogna vedere se ce la faccio fisicamente…". Mentre tutti continuano ad associarlo a Sanremo, Rosario sembra orientato con lo sguardo completamente altrove.