Fabrizio Bracconeri, volto storico di Forum all’epoca in cui a condurlo era Rita Dalla Chiesa, rilascia un’intervista a Blogo in merito alla nuova versione del programma condotta da Barbara Palombelli. Spesso autore di post sui social dal tono ruvido, l’attore boccia il programma al quale ha contribuito per 15 anni

Non mi piace. È troppo inverosimile. Alcune storie sembrano inventate. Trovo Barbara Palombelli brava ma molto fredda e distaccata, non è come Rita che ci metteva anima e corpo nelle cause.

“Non sono in tv non per scelta mia”.

Bracconeri racconta di non essere tornato in tv non per sua scelta. All’epoca in cui la Palombelli sostituì la Dalla Chiesa, gli restavano altri due anni di contratto con Mediaset. Durante quel periodo, però, non è mai stato impiegato

Ero in attesa di non so neanche io cosa. Sostanzialmente ero pagato per non lavorare. Non ci sono rimasto male: meglio stare a casa che fare qualcosa che non ti convince davvero. Il panorama televisivo non lascia troppo spazio a idee nuove.

Quella trasmissione gli manca, così come il rapporto sviluppato con le persone con le quali lavorava all’epoca

Non sono più in televisione chiaramente per una scelta non mia. Da tre anni a questa parte mi sono trasferito a Trapani per stare accanto a mio figlio che ha bisogno di attenzioni e ho perso un po' di rapporti. L'ultima esperienza importante è stata Forum: ho fatto quel programma per quindici anni con Rita e Marco, due persone adorabili. Un po’ manca il rapporto quotidiano con loro ed il pubblico. È pur vero che dopo quindici anni eravamo alla frutta. C’era forse bisogno di staccare un attimo per riprenderci, ricaricare le pile e ritrovare stimoli nuovi.

Altre proposte in questi anni non sarebbero arrivate, sebbene Bracconeri ammetta di aver tentato di sottoporre all’attenzione di Mediaset un nuovo progetto

Lo scorso anno ho presentato a Mediaset un progetto per rifare la Terza C – Trent’anni dopo. Inizialmente sembrava esserci interesse, poi per non so quale motivo si è pensato di soprassedere. Forse perché le fiction di Mediaset non vanno troppo bene e non hanno voluto rischiare.

Sarebbe stato perfino escluso da Quinta Colonna, sebbene sembrasse ormai cosa fatta il suo ruolo di inviato in trasmissione

Non so bene per quale motivo sono stato escluso dal programma. Ufficialmente mi hanno detto che non potevo essere coinvolto perché non sono un giornalista. Ma allora perché io no e Gene Gnocchi sì? Certe dinamiche non le ho mai capite.

“Farei un reality, all’Isola avrei preso Raz a bastonate”.

Bracconeri oggi vive a Trapani dove si occupa principalmente del figlio. Emanuele ha 15 anni, soffre di autismo ma in Sicilia è riuscito a ottenere sostanziali e incoraggianti miglioramenti. La necessità di prendersi cura del suo bambino non impedirebbe a Fabrizio di tornare a lavorare in tv

Un reality non so se lo farei volentieri ma lo farei, senz'altro a modo mio. Mi metterei alla prova perché mi piace il confronto con gli altri anche se faccio fatica a convivere. Ho visto l'ultima edizione de L'Isola dei Famosi: Raz Degan l'avrei preso a bastonate dopo tre giorni, non mi sono piaciuti alcuni suoi atteggiamenti.

Ha le idee chiare, invece, sui programmi ai quali preferirebbe non lavorare

Non mi piace la tv trash. Non mi piacciono le trasmissioni politiche che danno solo voce ai politici. Non posso guardare una tivù dove un certo Lemme viene riempito di parolacce per una dieta. Non riesco a vedere una trasmissione dove ci sono figli non riconosciuti che parlano male del padre morto.