Enrico Papi è stato ospite di Verissimo, nella prima puntata del programma di Silvia Toffanin di questo 2017. Il conduttore negli ultimi mesi ha avuto un improvviso ritorno esplosivo, grazie all'arrivo nel programma Tale e Quale Show, condotto da Carlo Conti, in cui ha saputo mettersi in gioco e trasformarsi in improbabili cantanti del mondo dello spettacolo italiano e non solo. Da Fabio Rovazzi a Justin Bieber, passando per Justin Timberlake e Rocco Hunt Papi, da che sembrava effettivamente eclissatosi rispetto al contesto televisivo nostrano, è tornato con un improvviso boom. Al punto che lo stesso Fabio Rovazzi lo ha voluto nel suo nuovo video "Tutto molto interessante", insieme a Fabio De Luigi. Il conduttore ha raccontato dei suoi momenti di difficoltà e indecisione, così come il continuo evolversi della sua carriera, dall'univesità abbandonata a metà per la strada dello spettacolo, dall'apertura dei concerti di Nino D'Angelo al successo di Sarabanda. In qualsiasi modo sia andata, lui oggi si sente quello di sempre

Vengo dalla strada e non mi sono mai montato la testa. Continuo a fare gavetta. Quello chepenso quando sono in televisione è se gli altri si divertono. Quando entro nelle case degli italiani mi chiedo se diverta o dia fastidio.

Ma Papi non ha sognato solo di essere un conduttore nella sua vita, perché nei suoi desideri la musica non è stato solo un elemento accessorio, tanto da averlo portato a desiderare di essere un direttore d'orchestra: "Io ho sognato di fare tante cose. Oltre al mestiere che faccio, che mi è sempre piaciuto, avrei voluto fare il direttore d'orchestra".

Papi ritrova l'Uomo Gatto dopo anni.

Durante l'intervista c'è stato anche l'incontro tra Papi e l'Uomo Gatto, il celebre concorrente del programma di Italia 1, campione per diversi mesi. I due si sono ritrovati a distanza di anni, non si vedevano da molto tempo ed è stato un momento revival decisamente curioso per le telecamere di Verissimo. L'ex concorrente di Sarabanda ha raccontato cosa ha fatto in questi anni, compreso essere stato un giornalista e aver alimentato ancora la sua passione per la musica.