Nei giorni scorsi, il pm di Milano, Silvia Perrucci, ha chiesto una condanna a 4 anni e 9 mesi di carcere per Emilio Fede. Secondo l'accusa, l'ex direttore del Tg4 avrebbe ricattato i vertici Mediaset con fotomontaggi hot, quando venne licenziato.

L'inviato di ‘Striscia la notizia‘ Valerio Staffelli, gli ha portato un tapiro d'oro. Emilio Fede ha ribadito la sua estraneità ai fatti. Inoltre, ha espresso il suo disappunto nel vedere la notizia diffondersi rapidamente sui giornali

"Innanzitutto: che figura di m…! Non è possibile. Mi scoccia molto quando si fanno nomi e si mettono in mezzo persone che non c’entrano niente. La storia delle foto truccate? Mai esistita. Nessuno ha mai visto quelle foto, non esistono. La stessa azienda non si è costituita parte civile. Poi un’altra cosa grave: il pm ha il diritto di formulare l’accusa, dopodiché si deve aspettare un mese per avere la sentenza. Intanto però sui giornali scrivono… ma che cosa?".

"Sono andato via da Mediaset senza prendere un euro"

Emilio Fede si è espresso, inoltre, sul licenziamento da Mediaset che avrebbe fatto scaturire il presunto ricatto. Ha dichiarato che è vero che è stato allontanato dall'azienda, ma le motivazioni sarebbero decisamente diverse

"È vero, sono stato allontanato, ma sa perché? Lo hanno detto anche in tribunale: ‘Lo abbiamo mandato via, cacciato, perché lui amava talmente tanto il Tg4 che non lo avrebbe mai mollato'. Sono andato via da Mediaset senza prendere un euro".