E' andato in onda il servizio di Striscia la Notizia, quello dove Edoardo Stoppa, l'amico degli animali, veniva aggredito con la sua troupe, mentre mostrava un allevamento di cani nel vicentino, dove si usavano collari ad impulsi elettrici per addestrare i cani. Davanti alle telecamere, uno dei soci dell'allevamento non ci ha visto più dalla rabbia, scagliandosi contro un operatore, contro lo stesso Stoppa ed un suo collaboratore. Per tutti e tre sono state necessarie le cure mediche all'ospedale, proprio Edoardo Stoppa, costretto a tenere un collarino, spiega in un video cosa è successo

Dovrò portare questo collarino per dieci giorni, mentre il mio collaboratore ha ricevuto un brutto calcio allo sterno. Perché si reagisce sempre in questo modo? Picchiarci e distruggere le nostre attrezzature? Tutto questo perché queste persone vengono messe di fronte alla realtà, maltrattano prima gli animali, poi la gente che gli fa notare dei maltrattementi. Abbiamo messo queste persone malvagie di fronte alle loro malefatte, ed ecco il risultato.

L'associazione "100% Animalisti" ha espresso solidarietà a Edoardo Stoppa e la sua troupe. Nell'allevamento e sotto casa del titolare sono apparsi striscioni in favore dell'inviato di Striscia la notizia.