Si è spenta a 53 anni dopo una rapida e terribile malattia l’attrice e doppiatrice Monica Bonetto. Si era dedicata alla recitazione e alla drammaturgia. La sua era quella che in gergo viene considerata una “voce bambina”. Nata a Torino il 14 ottobre 1963, è morta nella sua città natale. Oltre a essere una doppiatrice, la Bonetto è stata una giornalista. Ha curato numerose rubriche e recensioni teatrali per La Stampa. Ha prestato la sua attività di attrice e doppiatrice soprattutto tra Milano e la Svizzera. Numerosi sono i personaggi delle serie animate più popolari cui ha prestato la voce.

Dotata di un timbro di voce che ben si sposava con i personaggi più giovani, la Bonetto aveva fatto parlare i personaggi delle serie animate più celebri. Da “Peppa Pig” a “Pippi Calzelunghe”, passando per “Geronimo Stilton”, “Remy, la bambina senza famiglia”, “PiPoPa i folletti del web”, “Dragon Ball” e “Gli orsetti del cuore”. Nel 2009, insieme al marito Stefano Dell’Accio  aveva fondato la compagnia Comunque Polonio Era Malato Teatro, attraverso la quale aveva allestito i monologhi “Gli occhi di Leonilda” e “Malevolevabene”. Lascia una figlia e numerosi progetti rimasti in cantiere.