in foto: Giorgio Panariello (Mario Cartelli/LaPresse)

Ai film classici il pubblico televisivo di Natale preferisce il varietà natalizio di Giorgio Panariello e così "Panariello sotto l’albero rewind" vince la serata degli ascolti del 25 dicembre, mettendosi alle spalle l'esibizione sul ghiaccio di canale 5 e una serie di film per la tv. La rete ammiraglia della Rai ha puntato ancora una volta sul comico toscano che lo scorso anno conquistò tutti con “Panariello sotto l'albero – Lo Show”. Ieri sera, quindi, gli spettatori Rai hanno potuto assistere a "una raccolta dei momenti più belli ed emozionanti del suo varietà natalizio" in cui Panariello ha alternato i suoi personaggi storici, attualizzati, ovviamente, oltre a personaggi nuovi e tanti ospiti: "un grande cenone, come egli stesso lo definisce, in cui ha invitato buoni amici per uno scambio di regali e di sorprese" e in cui è stato accompagnato da Tosca D'Aquino e da una super band di 16 elementi e un Coro gospel.

Il programma di Rai Uno ha conquistato 3,7 milioni di spettatori, con il 17,88% di share, mettendosi alle spalle il film di Rai Due "I tre moschettieri", con 2.392.000 di telespettatori, lo share 10,48%, e facendo, quindi, della Rai la conquistatrice del Natale in tv, con Rai Tre a chiudere in bellezza con il film "A Christmas Carol" che ha registrato 1645.000 telespettatori (share 7,16%). Resiste la replica de "Il Ciclone" di Leonardo Pieraccioni che si è piazzato la terzo posto di questa classifica, portando su Italia Uno 1.854.000 spettatori con uno share dell'8,39%, mentre la serata di Canale 5 era segnata da "Intimissimi on Ice" che ha chiuso con un netto di 1.530.000 telespettatori per uno share di 6,65%. A chiudere altri due film classici del periodo, su rete 4 il film "7 spose per 7 fratelli" ha chiuso con 963.000 telespettatori (share 4,44%), mentre su La7 Cocoon – L'energia dell'universo ha registrato 840.000 telespettatori, share 2,19%.