Anna e Francesco sono i giovanissimi neogenitori napoletani protagonisti di una storia della puntata di C’è posta per te andata in onda il 4 marzo 2017. Anna, mamma 21enne di due figlie di 2 anni e 9 mesi, ha convocato il marito Francesco in trasmissione per fargli una sorpresa. Ventottenne, l’uomo percepisce uno stipendio di 600 euro al mese che non gli consente di dare alla sua famiglia la vita che vorrebbe.

Mertens e Reina sono stati la sorpresa di Francesco. I calciatori del Napoli, insieme alla produzione del programma, hanno cercato di alleggerire la situazione economica di questa coppia. Numerosi i regali che i due hanno ricevuto, compresi dei soldi che li aiuteranno a far fronte alle spese necessarie a prendersi cura delle loro bambine. Purtroppo, e non accade sempre in questi casi, il pubblico della trasmissione si è diviso. Se con altri personaggi e altre storie a prevalere era stata la solidarietà – era accaduto già con Brenda e Alfonso e con il giovane Cristian, abbandonato dalla madre – nel caso di Anna e Francesco sono i giudizi a farla da padrone sul web. Li si taccia di irresponsabilità per avere deciso di mettere al mondo due figlie in due anni senza avere gli strumenti necessari per provvedere a loro. E non solo: spulciando i profili di questi due ragazzi, gli spettatori del programma lamentano di avere trovato numerose foto che testimonierebbero il fatto che i due, diversamente da quanto hanno raccontato, non vivrebbero in condizioni disperate.

Anna a Francesco: “Non pensare che non fai abbastanza per me”.

Risale allo scorso anno una dedica scritta da Anna sui social network per il suo Francesco. La giovane, che ha partecipato a diversi concorsi di bellezza prima di dedicarsi completamente alle sue due figlie, cercava già di trasmettere al marito quanto ha avuto poi modo di esplicitare nel corso della puntata di C’è posta per te del 4 marzo 2017. Consapevole del dolore di suo marito di fronte al fatto di non poterle offrire la vita che sperava, gli scriveva sui social

Amore mio, non c'è bisogno che ti ripeti sempre che forse non fai tanto per me; tu non lo devi proprio pensare, perché tu cogli ogni occasione per vedermi sorridere e per vedermi felice. Tu sei il mio orgoglio, sei il mio uomo e anch'io farei qualsiasi cosa pur vedendoti felice.