La nostalgia è un'arma infallibile della tv e dell'intrattenimento, non servono più esempi a dimostrarlo, ma semmai a suffragare questa tesi che non necessita più di prove. "Che fine ha fatto Carmen Sandiego?" è uno di quei motivetti indimenticabili dell'ultimo decennio del secolo scorso che ritorna nella mente di tutti i nostalgici, appunto, e che avrà, definitivamente, un seguito targato Netflix. La voce che circolava da qualche tempo è stata confermata e a commentarla, rendendola sentenza, ci ha pensato Gina Rodriguez, l'attrice di Jane The Virgin che presterà la voce al personaggio nella serie Netflix. "Ho già preso il borsalino e il cappotto. Quindi è definitivamente ufficiale", ha  commentato confermando la notizia che la vede legata al personaggio anni Novanta.

Per chi non lo sapesse, "Dove è finita Carmen Sandiego?" è un cartone animato basato sulla serie di videogiochi educativi con protagonista Carmen Sandiego. La serie, che conta un totale di 40 episodi, distribuiti su quattro stagioni, trae spunto proprio da un gioco tv andato in onda sulla PBS negli Stati Uniti e in Italia sulle reti Rai, con il titolo "Che fine ha fatto Carmen Sandiego?", condotto da Mauro Serio e Giorgia Trasselli. Netflix proporrà appunto un sequel della serie animata, andata in onda dal 1991 al 1996

La trama di "Dove è finita Carmen Sandiego?"

Carmen Sandiego è una ladra internazionale ed è a capo di un'organizzazione criminale, chiamata V.I.L.E., ma nonostante tale nome, Carmen rispetta un forte codice della morale. È rappresentata come una donna ispanica dai lunghi capelli scuri, che indossa guanti neri, ed è sempre vestita con un trench rosso e con un borsalino (fedora) in testa. Carmen rimane orfana quando era ancora molto piccola e viene mandata a vivere in un collegio, il Golden Gate Girls' School, a San Francisco, dove rimane finché il Capo decide di darle un posto dove vivere ed un lavoro presso l'agenzia investigativa ACME. Già all'età di 17 anni aveva risolto un numero considerevole di casi, grazie anche all'aiuto del suo partner giapponese Suhara. Misteriosamente sparisce e, lasciata la ACME, si dedica al crimine. È una donna abile e scaltra ed ama lasciare indizi riguardo al prossimo furto, creando un'intricata sfida, giocando al gatto e al topo con i suoi inseguitori.