Una storia dal lieto fine quasi completo quella di Cristian Badalamenti, il giovane siciliano che nella scorsa puntata di C'è posta per te ha commosso mezza Italia. Un rapporto conflittuale con i genitori, dai quali si è diviso quando era ancora un adolescente. È cresciuto in fretta Cristian, che da quando aveva 18 anni ha imparato a badare alla sorella minorenne e a portare avanti una famiglia ormai inesistente. La posta inviata attraverso il programma di Maria De Filippi era destinata a sua madre Nunzia, sui social conosciuta come Lucia, che l'aveva abbandonato per rifarsi una vita altrove. Spiegazioni arrivate un po' confuse, ‘li ho cresciuti come fossero figli miei' è stata la frase che ha scatenato l'inferno di dubbi intorno alla reale maternità della donna.

Dopo il programma diverse sono state le manifestazioni di solidarietà che da tutta Italia sono arrivate nei confronti del giovane Cristian Badalamenti, respinto in tutti i modi da una madre glaciale, precedentemente impiegato presso una pizzeria e che oggi potrà contare sul sostegno di un lavoro più redditizio, che gli darà modo di badare al sostentamento della sua nuova famiglia, formata dalla compagna Lusy e del figlio Ivan, nato da pochi mesi. "Ivan è il mio principino, è la mia forza, colui che mi ha aiutato ad andare avanti" ha dichiarato dopo il programma.

Intervistato dal Corriere Adriatico, il ragazzo si è così espresso sull'evoluzione della sua storia a telecamere spente

Non me lo aspettavo, anche perché il mio intento era quello di trovare mia mamma e sapere che vita facesse adesso. La situazione è un po' cambiata tutta in una sera, mi hanno cercato un sacco di persone, quasi tutta Italia. Sono contento di questo perché sono sempre stato un po' solo nella mia vita e mi stanno facendo sentire un po' più amato. Mia mamma adesso si fa sentire dopo che l'ho cercata, mi vuole bene, anche se non è quello che mi aspettavo perché il mio progetto era di riaverla 24h su 24h puntata su di me come lo era prima, però lei adesso c'ha la sua vita, è chiaro. E siccome le voglio bene e voglio soltanto la sua felicità, non è un problema per me che lei si sia rifatta la sua vita. Anzi sono più felice ancora.

"Non giudichiamo, forse la mamma era vittima di continue violenze"

Intanto la mamma Lucia si è trincerata dietro il silenzio, non ha più rilasciato alcuna dichiarazione, se non quella che alcuni utenti hanno ritrovato su un gruppo Facebook, nel quale si era sviluppata un'accesa discussione su quanto successo in tv. Un membro del medesimo avrebbe scritto

Non sappiamo cosa sia successo davvero, Inizialmente mi si è gelato il sangue ieri, ma credo che lei non abbia voluto dire le sue cose private in tv. Magari anche il figlio, insieme all'ex marito e al nonno, papà di lei, la picchiava. Quando Maria ha aperto la busta, lei tremava e aveva lo sguardo gelato, quasi terrorizzato….magari lui la picchiava di continuo e lei è scappata anche da lui! Non giudichiamo troppo senza sapere come siano andate davvero le cose.

A questo Lucia avrebbe risposto con un messaggio molto duro: "Grazie, tu sei l'unico che ha capito davvero il motivo, non auguro a nessuno, neanche al peggior nemico quello che io ho passato in questi anni". Strano a dirsi, visto che il figlio su Facebook è solito condividere messaggi in difesa di donne e bambini.