Carmen Lasorella è stata tra i volti più rappresentativi dell'informazione italiana. Nel corso della sua carriera, la giornalista è stata inviata di guerra e volto storico del Tg2. In queste ore, ha rilasciato una lunga intervista a Repubblica.

Nell'ambito del piano trasparenza, la Rai ha deciso che pubblicherà sul suo sito gli stipendi dei dirigenti e dei giornalisti che superano i 200mila euro. Secondo le indiscrezioni pubblicate dal Corriere della Sera, Carmen Lasorella percepirebbe un compenso di 200 mila euro. La giornalista, però, ha dichiarato che la Rai non le permetterebbe di lavorare

"In Rai ci sono persone pagate che non vengono fatte lavorare. Non è certo una novità, è un problema serio e riguarda chi gestisce l'azienda e non sfrutta al meglio le competenze delle persone".

Quando il giornalista Andrea Carugati le ha chiesto cosa faccia per "guadagnare lo stipendio da 200mila euro" ha replicato

"Da quando nel 2014 l'azienda ha chiuso la società Rainet che presiedevo non ho nessun incarico. E io, dopo tanti anni di carriera, sono ancora alla ricerca di un lavoro. Per una come me lavorare è vita".

Secondo Carmen Lasorella, in Rai non vincerebbe il "merito" ma "le logiche dei circoli" e il curriculum sarebbe ben poco preso in considerazione. Infine, ha spiegato cosa le piacerebbe fare per la sua azienda. La giornalista vorrebbe dirigere un tg che si occupi di approfondire le notizie. Per lei è essenziale che la Rai valorizzi le risorse interne anziché ricorrere agli esterni.