in foto: Carlo Verdelli

Grandi polemiche in Rai durante la riunione del Consiglio di Amministrazione. Dopo l'approvazione del piano industriale proposto dall'AD Antonio Campo Dall’Orto, si è scatenata la bagarre (con otto ore di discussione) quando Carlo Verdelli, direttore editoriale per l'offerta informativa Rai, ha proposto un rilancio del settore nel servizio pubblico radiotelevisivo con una squadra di sette persone. Si tratta di Francesco Merlo, editorialista di Repubblica, Pino Corrias, capostruttura a Rai Fiction, e Diego Antonelli, responsabile della redazione Immagini dell’ANSA. A loro si aggiungono quattro giornaliste selezionate attraverso il job posting, che rispondono ai nomi di Frediana Biasutti, Cristina Bolzani, Paola D'Angelo e Valentina Dellorusso.

Fortemente critico (specie verso Francesco Merlo) il consigliere Franco Siddi, che ha guidato la protesta contro i nomi proposti da Verdelli e ha deciso addirittura di lasciare la riunione. Siddi ha dichiarato

Il cda Rai ha ricevuto a ‘mezzo stampa' la notizia dell'assunzione per un ruolo di vertice nella direzione dell'offerta informativa. Inaccettabile. E il cda non era stato sin qui chiamato a ragionare, discutere, deliberare sull'eventuale istituzione di un nuovo ruolo e posto nella direzione dell'offerta informativa. Inoltre Merlo è un illustre scrittore, ma è pensionato e non può essere assunto da un'azienda pubblica. Il divieto è previsto dalla legge Madia.

Il no arriva anche dal sindacato Usigrai: "Infornata di esterni, un insulto". Anche Arturo Diaconale è contro Merlo: "Si tratta di un nome divisivo. Chiamarlo in Rai dà l’impressione di voler dare un taglio preciso all’informazione della tv pubblica. Sarebbe come assumere Marco Travaglio alla direzione del Tg1".

Lilli Gruber torna in Rai?

Intanto, arrivano novità sui cambiamenti che vedremo nei prossimi mesi in Rai. Potrebbe avvicinarsi il ritorno di Lilli Gruber nel servizio pubblico, forse con un programma in onda dopo il Tg, proprio come "Otto e mezzo", che da anni conduce su La7. Confermati Fabio Fazio, Federica Sciarelli, Milena Gabanelli e Lucia Annunziata, mentre Bianca Berlinguer, che lascerà la direzione del Tg3, vorrebbe tenersi la fascia notturna, e la conduzione di "Ballarò" resta in bilico. A essere rivoluzionata sarà Rainews 24 che diventerà una rete a tutti gli effetti, con un suo palinsesto  e un programma per il direttore Antonio Di Bella: "Telegram", 10 minuti di racconto della giornata, alle 19.30.