Carlo Cracco dice addio (o almeno arrivederci) alla tv: dopo la finale di MasteChef 6, in onda su Sky Uno giovedì 9 marzo 2017, saluterà il piccolo schermo e tornerà a dedicarsi "solo" alla cucina. Il celebre cuoco lo ha dichiarato a Repubblica

Giovedì premierò il vincitore e poi mi fermo. Devo pensare a costruire il futuro. Mio, di tutto il mio staff. E anche della cucina italiana. Seguendo i miei due nuovi progetti. Un impegno che mi assorbirà totalmente nei prossimi mesi e a cui mi dedicherò con tutto me stesso. Non c'è spazio per altro, nemmeno per MasterChef che tanto mi ha dato, una esperienza fantastica. È stato molto bello ma veramente adesso voglio concentrarmi sul mio vero lavoro.

I progetti in questione sono le prossime aperture di due nuovi ristoranti a Milano, di cui uno nella centralissima galleria Vittorio Emanuele di Piazza Duomo. Nessun rimpianto nel lasciare il programma che gli ha regalato fama presso il grande pubblico, in cui pure si è "divertito tantissimo" e nel quale spera che a sostituirlo sarà "una donna". La gioia più grande? "Aver contagiato gli italiani con la passione per il cibo. Soprattutto i giovani hanno riscoperto che quello del cuoco è un mestiere bello e importante. Una soddisfazione. Ma vorrei aggiungerne un'altra. Abbiamo trasmesso la passione anche a chi ha lavorato con noi in questi sei anni

La finale di MasterChef 6.

Il 9 marzo, si diceva, andrà in onda l'ultima puntata di MasterChef, giunto ormai alla sesta edizione. Sono rimasti in tre a sfidarsi per la vittoria: Cristina Nicolini, avvocato di Fiorentino (Repubblica di San Marino), Valerio Braschi, studente di Santarcangelo di Romagna (Rimini), e Gloria Enrico, barista di Tovo San Giacomo (Savona).