Cantante affermata, Arisa è approdata a X Factor e ci rimane in pianta stabile nel ruolo di giudice. Con il turn over subito con le altre poltrone, il suo è l’unico posto che non è mai rimasto vacante. È la stessa artista a fornirne un’interpretazione nel corso di un’intervista rilasciata a “Tv Sorrisi e Canzoni”. Con i suoi colleghi Arisa si scontra spesso sul palco. Dietro le quinte, però, i rapporti sarebbero distesi

Sono tutti simpatici a modo loro. Alvaro Soler è competente musicalmente, Fedez è il migliore per l'aspetto discografico e Manuel Agnelli è il più forte in quanto a genere e suoni. Ma dal punto di vista vocale la più competente sono io. Manuel e Fedez su questo sono molto diversi. Uno dice ‘Questo è il pezzo più brutto della storia'. L'altro ‘Questa è la migliore esibizione di sempre'. Mah…

A Fedez, Alvaro Soler e Manuel Agnelli, al di là delle divergenze, si è legata

Fedez è il più galante solo quando viene incoraggiato. Manuel è galante nella sua essenza mentre Alvaro mi fa arrabbiare perché non sono riuscita ancora a capire fino in fondo che cosa pensa di me.

Nessun accenno al “bicchierino” di cui si è tanto discusso alcuni giorni fa. L’attenzione di Arisa resta concentrata sui talenti in gara nella sua squadra

Se sono bravi, glielo dico chiaramente, se sono asini pure. In modo diretto e sincero, non amo i giri di parole. I ragazzi stanno crescendo molto, sarà sempre più dura trovare le canzoni vincenti da assegnare.

Arisa: “Vorrei condurre Lo Zecchino d’Oro”.

Il futuro di Arisa potrebbe continuare a compiersi in tv. Dopo “X Factor” e la parentesi positiva a Sanremo, la cantante coltiva un sogno

Vorrei condurre lo Zecchino d'Oro. Quest'anno sarò ospite, magari il prossimo mi chiamano a presentare, chissà.

Rispetto alla possibilità di tornare al Festival, invece, nutre qualche dubbio: “Tornare a Sanremo? Di nuovo?”.