"Striscia la Notizia" investita da una nuova bufera giudiziaria. Il tg satirico di Antonio Ricci, secondo Libero, sarebbe stato denunciato da Stefano Callegaro, noto per essere stato vincitore di Masterchef nell'edizione 2015. L'accusa sarebbe quella di stalking: secondo il cuoco, la sua immagine sarebbe stata danneggiata dai servizi mandati in onda da Striscia in cui veniva accusato di essere un professionista, dettaglio che avrebbe reso illegale la sua participazione al talent culinario di Sky Uno (aperto a soli dilettanti).

Denunciati anche Max Laudadio e Ficarra e Picone

La vicenda era finita in tribunale con la denuncia di Magnolia. Il pm ha proposto l'archiviazione del procedimento, ma Callegaro si sarebbe opposto: i denunciati sarebbero dunque Antonio Ricci, Max Laudadio e Ficarra e Picone (questi ultimi, conduttori del programma nel periodo dei servizi in questione).

Il caso: Striscia la Notizia e le accuse a Callegaro.

All'epoca, la "guerra" tra Striscia e MasterChef aveva sollevato un vero polverone mediatico. Dopo aver annunciato in anticipo la vittoria di Callegaro, spoilerando così la sorpresa al pubblico, il programma di Ricci aveva dedicato diverse puntate al tentativo di smascherarne le presunte irregolarità. I servizi curati da Laudadio sostennero come, ben prima di partecipare allo show Sky, Callegato avesse lavorato in un ristorante e fosse stato inoltre assunto da Knorr, in una posizione per cui erano esplicitamente richiesti cuochi professionisti. Sia il diretto interessato che Magnolia, casa produttrice del programma, avevano negato le accuse, dichiarando che la presenza di Callegaro era assolutamente pertinente alle norme dello show. La vicenda sembra tutt'altro che risolta e, come accade spesso in casi simili, lo strascico giudiziario promette di essere ancora molto lungo.