Antonia Klugmann sarà il quarto giudice di Masterchef Italia. Dopo aver frenato gli entusiasmi di chi, già nel marzo scorso, riteneva che potesse essere lei a prendere il posto lasciato da Carlo Cracco, la notizia diventa ufficiale. La Klugmann, già contattata da qualche tempo, si è presa qualche settimana per decidere se partecipare o meno al talent show. Non era sicura di potersi assumere un tale impegno, già gravata com’è dalla gestione del suo ristorante, l’Argine di Vencò a Dolegna del Collio. Lo inaugurò nel 2014 e, l'anno successivo, ottenne già la sua prima stella Michelin.

L’entusiasmo ha, infine, avuto la meglio e Antonia, prima donna ad affacciarsi nella giuria di Masterchef, ha accettato l’incarico. Affiancherà Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo nel corso della prossima edizione del talent show di Sky Uno. Prenderà il posto di Cracco che ha deciso di prendersi una pausa dallo show per potersi dedicare a Hell’s Kitchen – di cui resta protagonista – e all’ampliamento e trasloco del suo ristorante milanese, che si sposterà alla Galleria.

Chi è Antonia Klugmann.

Antonia Klugmann è una cuoca 38enne, originaria di Triste ma friulana di adozione. Ha frequentato il liceo classico e la facoltà di Giurisprudenza a Milano prima di interrompere gli studi, avendo ormai deciso che lo scenario del suo futuro avrebbe previsto l’impiego di fornelli, e non la staticità delle aule di tribunale. Interrotto il percorso universitario, frequentò una rinomata scuola di cucina cominciando, contemporaneamente, a lavorare all’interno dell’Harry's Grill della sua città. Dopo aver infilato un successo dietro l’altro, approdò su Rai1 a La prova del cuoco.

La sua fama l’ha portata a lavorare all’Italia e all’estero, fino al momento in cui un incidente la costrinse a stare a letto per un intero anno. Lottò per rimettersi in piedi nel più breve tempo possibile. I colleghi e i suoi sottoposti la descrivono come una perfezionista, attenta anche ai dettagli apparentemente insignificanti. Dedica grande attenzione alla qualità delle materie prime impiegate per i suoi piatti, in particolar modo ai vegetali che coltiva in prima persona all’interno del suo orto.  Antonia ha bruciato le tappe grazie a passione e talento, conquistando un riconoscimento dopo l'altro. Nel 2017 è stata eletta Cuoca dell'Anno dalla guida dei Ristoranti d'Italia dell'Espresso.

Romano De Feo, il maitre di sala che è anche il suo compagno.

Antonia Klugmann con romano De Feoin foto: Antonia Klugmann con romano De Feo

Oltre all’amore per la cucina e alla straordinaria cura che dedica al suo ristorante, nella vita privata di Antonia Klugmann esiste un compagno. Si tratta di Romano De Feo, maitre di sala dell’Argine con il quale la chef ha aperto il suo primo ristorante nel 2006, l’Antico Foledor Conte Lovaria a Pavia di Udine. Quel locale, primo sogno di coppia, fu chiuso 5 anni dopo quando Antonia cominciò a dedicarsi ai concorsi culinari e alle prime apparizioni tv. All’uomo è affidata soprattutto la Carta dei vini proposta dal ristorante della Klugmann, oltre che il monitoraggio continuo delle sale.