Antonia Klugmann è il primo giudice donna di MasterChef Italia. Titolare e chef di un piccolo ristorante in provincia di Gorizia, ha accettato di prendere il posto dell’uscente Carlo Cracco all’interno del talent show sulla cucina più seguito della televisione. Intervistata dal Corriere della Sera, racconta i motivi che l’hanno spinta ad accettare l’invito dopo l’iniziale riluttanza

Ho messo in discussione questa scelta diverse volte. Vengo da una piccola realtà di provincia, volevo essere certa che il mio ristorante (L’Argine, a Vencò, in provincia di Gorizia) si adattasse a questa situazione, garantire ai clienti continuità. Ora so che sarà un’occasione di crescita.

Il suo giro d’affari, intanto, sarebbe già aumentato

Venivamo già da un anno positivo: il nostro ristorante è molto piccolo, 18 coperti. Un’onda d’urto c’è stata: dalle 15 telefonate che in media riceviamo in un’ora e mezza siamo passati alle 80 all’ora. Ma vorrei che la mia realtà continuasse a restare “piccola”: mi piace dormire la notte.

Antonia Klugmann: “Modi sgarbati dei giudici? Anch’io sono severa”.

Antonia anticipa che non sarà più tenera solo perché donna. Arriva in sostituzione dell’irascibile Carlo Cracco, che ha deciso di lasciare il talent. Rifiuta il paragone con l’uomo che l’ha preceduta, ma avverte il pubblico e i futuri concorrenti

Modi sgarbati dei giudici? Sono niente rispetto a quello che succede in una normale cucina. Io sono molto severa quando lavoro, ma anche perché devo rispondere a un cliente. Con un concorrente non vedo perché esserlo, oltre una certa misura. Con Cracco siamo imparagonabili, e non solo perché lui è uomo e io donna. Ma anche io sono esigente: non perché sono donna sarò più materna o buona.

La Klugmann non esclude di arrabbiarsi

Magari di fronte a certi mappazzoni, come dice qualcuno… Di certo il cibo è la mia vita, una cosa che tratto con molta serietà. Forse di fronte a una zucchina troppo cotta potrei arrabbiarmi. Parolacce? Ne dico tantissime. In cucina è il posto in cui sono più me stessa, senza filtri e le parolacce mi vengono proprio spontanee. In tv cercherò di trattenermi moltissimo.