Antonella Clerici si è raccontata in una lunga intervista all'Arena dell'amico Massimo Giletti, tra carriera e questioni personali. La conduttrice ha parlato dell'amore con Vittorio Garrone e del rapporto con la figlia Maelle, di 8 anni.

La relazione con Garrone è iniziata in sordina, come ha raccontato a Giletti:"L'ho conosciuto quando eravamo entrambi liberi da legami attraverso un'amica comune che sosteneva da sempre che io e lui eravamo lo specchio l'uno dell'altra. (…) Per lui è stato un colpo di fulmine. Io uscivo dalla storia con il papà di Maelle (Eddy Martens, che recentemente ha rivolto alla ex parole non troppo tenere) non avevo proprio voglia, sai come si dice.. adesso sto da sola. È un uomo eccezionale".

Clerici: "Non vizio Maelle, non deve essere raccomandata"

Della figlia Maelle, la conduttrice ha quindi rivelato l'insofferenza nei confronti della grande popolarità della mamma

In un cassettone metto tutte le cose che per me e lei sono importanti, voglio che un giorno abbia tutti i nostri ricordi. Maelle non ama la televisione, non ama essere fotografata. Soffre quando, in giro, mi fermano tutti. Una volta mi ha detto: "Mamma, perché non ti metti una parrucca nera, così non ti riconosce nessuno?". La mia bambina è stato un regalo. Non la vizio molto, cerco sempre di farle capire il privilegio di avere le belle cose che ha. Io sono nata in una famiglia normale e voglio che abbia la stessa educazione. A scuola non voglio che sia raccomandata.

"Rallenterò l'impegno in tv"

La sua carriera decennale in Rai è straordinaria, ma nei prossimi anni potremmo vederla in tv con meno frequenza. La Clerici racconta il rapporto non proprio positivo con i nuovi media ("Ho sofferto un po' l'avvento dei social. Giusto conoscerli, ma non capisco questa invidia sociale. Attaccare sul personale è vergognoso") e svela il desiderio di dedicarsi più alla vita privata

Dopo 30 anni di Rai, la mia priorità è la mia vita personale. Sicuramente andrò a rallentare, forse ci saranno delle sorprese. Sono sempre andata a mille, ora ho una bambina e un compagno che mi chiedono tempo.

Il rischio è una chiusura o un ridimensionamento de La prova del cuoco?

Giletti: "Per colpa di Antonella Clerici ho preso un cazzotto da una ragazza"

Massimo Giletti ha quindi raccontato un simpatico aneddoto risalente ai tempi in cui lui e Antonella erano colleghi

È la prima volta che lo dico in pubblico. C'era una ragazza innamorata di me. Una sera, tornando a casa, saltò fuori e mi tirò un cazzotto per colpa tua. Aveva letto che avrei condotto una sfilata dove tu eri la star.