Martedì 25 aprile 2017, andrà in onda la seconda puntata della fiction di Rai1 ‘Di padre in figlia‘, diretta da Riccardo Milani, con Alessio Boni, Cristiana Capotondi, Alessandro Roja, Domenico Diele, Matilde Gioli, Stefania Rocca e Daniela Cavallin.

Nel corso del primo episodio della serie ‘Di padre in figlia‘, gli spettatori hanno avuto modo di conoscere la famiglia Franza. La narrazione ha avuto inizio nel 1958, nel giorno in cui Franca sta per partorire. È sola in casa con le sue due figlie Maria Teresa ed Elena. Ha bisogno del marito Giovanni, che non si trova. Franca va a cercarlo e lo sorprende in un bordello con la prostituta Pina. Nascono due gemelli, Sofia e Antonio. Giovanni, dunque, ha finalmente il figlio maschio che ha tanto desiderato. Nel giorno del battesimo racconta agli invitati la sua storia: gli anni in Brasile, il rientro a Bassano del Grappa e l'apertura della distilleria con Enrico Sartori. Dieci anni più tardi, poi, la vita delle due figlie più grandi cambia. Maria Teresa vuole studiare e si iscrive alla facoltà di chimica, anche se per suo padre ciò è inconcepibile. Elena, invece, vive liberamente la sua sessualità e si fidanza con il figlio del sindaco. La giovane, però, rimane incinta e deve rinunciare al suo sogno di diventare una ballerina.

Antonio schiacciato dal peso delle responsabilità.

Nel secondo episodio, gli spettatori verranno catapultati nel 1973. I gemelli Sofia e Antonio hanno sedici anni. Indipendente e selvaggia lei, timido e fragile lui. Antonio si sente già schiacciato dalle responsabilità che intende affidargli il padre Giovanni, che ha già mutato il nome della distilleria in ‘Franza & Figlio'. Il ramo femminile della famiglia, dunque, è stato escluso. Giovanni lo porta con sé anche quando va a tradire la moglie Franca, in modo da insegnargli a essere quello che lui reputa un vero uomo. Sofia fa assumere ad Antonio una pasticca di LSD e Giovanni, furioso, la minaccia con una punizione durissima.

Franca conosce Jorge e con lui, la vera passione. L'uomo le propone di fuggire insieme a lui, ma Franca è combattuta. In casa, ormai, non c'è quasi più nessuno. Elena è prigioniera della sua vita coniugale, Maria Teresa vive e studia a Padova. Proprio in quella città si sta svolgendo il processo a Gigliola Pierobon, una contadina accusata di aver abortito clandestinamente. Maria Teresa e le sue amiche protestano affermando di aver abortito anche loro, anche se la Franza è ancora vergine. Vengono arrestate e Giovanni la obbliga a fare una visita, che viene vissuta come una violenza. Il rapporto tra padre e figlia ne esce distrutto. Quando conosce Giuseppe, Maria Teresa gli chiede di aiutarla a perdere la verginità.