Morto l'attore Marcello Perracchio, a 79 anni, noto a molti soprattutto per il ruolo del dottor Pasquano, medico legale della serie tv sul commissario Montalbano, nata dai racconti di Andrea Camilleri. L'attore si è spento a Ragusa, era siciliano, nato a Modica nel 1938 e negli ultimi anni aveva rivestito un ruolo importante in quella che è la fiction di maggior successo della tv italiana.

Il personaggio di maggior successo di Perracchio, naturalmente, non oscura la carriera che l'attora ha avuto prima di vestire i panni del medico brontolone della serie tv con Luca Zingaretti come protagonista.  Le prime esperienze attoriali arrivano da bambino, sul palco dell'Oratorio Salesiano di Modica. Poi, durante gli anni dell'adolescenza e da studente, continua a seguire una passiona naturale per l'arte della recitazione e la sua esperienza si arricchisce con l'incontro cruciale con la Piccola Accademia, ulteriore tassello di un percorso che gli permette di venire segnalato a Turi Ferro, che ha avuto il merito di avviarlo definitivamente alla carriera attoriale e a fare di questa arte il mastiere della sua vita. Una carriera che ha visto diventare Perracchio una delle colonne portanti del teatro stabile di Catania.

Oltre a Montalbano, ha preso parte ad altri sceneggiati televisivi di successo degli ultimi anni, da La Piovra, la fiction di Rai1 con Michele Placido, al Bell'Antonio, passando per l'Onore e il Rispetto, fiction di Canale 5 con Gabriel Garko nel ruolo di protagonista. La carriera al cinema è invece composta da pochi titoli, 9 in tutto, spalmati in un periodo che  va dalla metà degli anni Settanta, fino all'ultimo del 2014, Italo, regia di Alessia Scarso.